Roma, arrestato poliziotto: costringeva 15enne a feste hard e la filmava per ricattarla

E’ stato arrestato con l’accusa di divulgazione e produzione di materiale pedopornografico un poliziotto di 36 anni, in forze alla Squadra Mobile della Questura di Roma. 

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, rivela l’edizione romana di Leggo, l’agente partecipava a serate di scambisti e sesso di gruppo con una ragazzina di 15 anni e la filmava mentre partecipava alle orge e mentre aveva rapporti sessuali con persone adulte.     

I fatti sono venuti alla luce grazie al padre della ragazzina, che si è accorto che nel telefono della figlia c’erano alcune delle foto e dei video filmati dal poliziotto e ha denunciato tutto immediatamente ai carabinieri. I quali, quindi, hanno cominciato a indagare sul collega. Nelle successive indagini, coordinate dai pm Pantaleo Polifemo e Stefano Pizza, quindi, è stato dimostrato che il materiale veniva inviato dal poliziotto all’interno di gruppi WhatsApp e siti per appuntamenti.

Secondo quanto ricostruito dai militari, l’uomo aveva adescato la ragazzina su un sito per incontri per single e, dopo aver cominciato una relazione con lei, l’ha fatta partecipare a questi festini per adulti, a luci rosse.     

Sono stati quindi gli stessi colleghi del poliziotto a condurre le indagini e ad arrestarlo anche con l’accusa di induzione alla prostituzione di una ragazza di 18 anni. Da quanto si apprende invece la quindicenne, dopo aver dato la sua testimonianza su questa agghiacciante storia, ha lasciato Roma con il sostegno della famiglia per ricostruirsi una vita all’estero ma soprattutto per scappare dalle pressioni del poliziotto che è stato documentato come anche dal carcere cercasse di fargli ritrattare le sue dichiarazioni nella speranza di farla franca e di tornare libero.    

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!