RITA DALLA CHIESA: DAL 3 SETTEMBRE TOLTA LA SCORTA AD ULTIMO, ED A SAVIANO?

L’Ufficio centrale interforze per la sicurezza personale ha deciso la revoca della scorta al capitano “Ultimo”, all’anagrafe Sergio De Caprio. L’interruzione della protezione avrà data dal 3 settembre prossimo. Ne ha dato notizia Rita Dalla Chiesa sul suo profilo Facebook dove ricorda la triste ricorrenza del 3 settembre che coincide con la data dell’uccisione di suo padre, generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, insieme alla moglie e alla sua scorta.

Nella sua nota la presentatrice televisiva rivolgendosi al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, si chiede: «La scorta a Saviano si, e a Capitano Ultimo no?».

In un altro post lasciato sul profilo di Salvini, poi, la figlia del generale chiede espressamente al ministro di intervenire per non interrompere la scorta al capitano che ha arrestato Totò Riina. «La prego – scrive – se può fare qualcosa intervenga lei».

Prendendo parola nel dibattito nato sul social poi, l’ex conduttrice di Forum rincara la dose chiarisce così la sua posizione. «La storia di Ultimo non si può’ nemmeno lontanamente paragonare a quella di Saviano. Saviano ha scritto cose scomode, ma che erano già’ state scritte da altri. Ci sono anche i nomi e cognomi di questi “altri”. Nessuno di loro ha avuto la scorta, nessuno di loro è mai passato da Fazio, nessuno di loro vive a New York. L’ho vista la scorta di Saviano, è esagerata».