Rientra a casa dopo lavoro e finisce fuori strada con l’auto: muore Luogotenente dei carabinieri

Roseto degli Abruzzi. Arma dei carabinieri in lutto per la morte di Maurizio Rapagna, luogotenente in servizio al comando provinciale di Teramo. Rapagna aveva 57 anni ed è rimasto vittima ieri pomeriggio, di un tragico incidente stradale sulla strada provinciale 62.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Rapagna stava rientrando a casa dopo il lavoro, quando avrebbe perso il controllo dell’auto.

Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118 che lo hanno trasportato all’ospedale Mazzini di Teramo. Purtroppo però per il luogotenente non c’è stato nulla da fare. Era stato anche comandante della stazione di Castelnuovo Vomano. Militare di grande valore morale, si era distinto per la sua rettitudine ma anche per il suo gran cuore. Per questo è stato oltre che un buon carabiniere, anche un uomo al quale la comunità in cui viveva si è sempre sentita molto legata.

Lascia la moglie e due figli.

Sana alimentazione ed esercizio fisico: la ricetta dell’Arma dei carabinieri per il benessere psicofisico

La nota dei carabinieri del comando provinciale di Teramo

Nel pomeriggio di oggi a causa di un grave sinistro stradale, in Roseto degli Abruzzi, è deceduto il Luogotenente C.S. , Maurizio Rapagna di anni 57. A seguito delle lesioni riportate, veniva trasportato presso l’ospedale di Teramo dove poco dopo decedeva. Il sottufficiale persona molto stimata e conosciuta nella provincia, validissimo investigatore era stato decorando quale cavaliere della Repubblica italiana. Maurizio Rapagna, da qualche anno era in servizio alla sezione operativa della compagnia carabinieri di Teramo dove era conosciuto e stimato sia all’interno del comando ma anche presso gli uffici giudiziari e amministrativi del capoluogo. Prima di allora aveva prestato servizio presso l’omonima sezione di Pescara, nonché ancora prima per tanti anni era stato il Comandante della stazione carabinieri di Castelnuovo al Vomano, lì giunto dal nucleo operativo di Torre del Greco.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!