RENZI: ENTRO L’ESTATE RIMARRANO SOLO DUE FORZE DI POLIZIA

Panico tra le
forze dell’ordine. Matteo Renzi ha comunicato ai suoi ministri che cinque forze di polizia (Carabinieri,
Polizia di Stato, Guardia di finanza, Corpo forestale e Polizia penitenziaria)
sono troppe, e che gli sprechi sono ormai inaccettabili.

Così ha
deciso che già nella prossima Finanziaria il governo presenterà un emendamento
per creare una centrale unica di
acquisto
. Per comprare qualunque bene o servizio, insomma, dalle divise
agli elicotteri, in caserma non si potrà più decidere in autonomia, ma si dovrà
passare al vaglio della nuova struttura, che avrà i suoi uffici nel ministero
dell’Economia. Una mossa che nei prossimi due anni potrebbe garantire un
risparmio fino a 2,5 miliardi di euro.
Sarà la
responsabile della Pubblica amministrazione Marianna Madia a
presentare l’emendamento: pare sia stata l’unica, in Consiglio dei ministri,
che abbia avuto il coraggio di accollarsi la grana. E la centrale unica è
soltanto il primo passo di una più profonda rivoluzione. Il premier vorrebbe
che entro l’estate rimanessero solo due
forze dell’ordine: i Carabinieri
(la Finanza si fonderà con loro e avrà
esclusivamente compiti tributari) e la
Polizia
, a cui Renzi accorperà Forestale e Penitenziaria. «Dovrà passare,
in tutti i sensi, sui nostri corpi», è stata la reazione a caldo dei generali.