PENSIONE MILITARI 2016: SI ALLUNGANO I TEMPI PER IL TFS

La pensione anticipata nel 2016 per i militari avrà un “prezzo” più alto: il personale di Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco e in generale tutti i lavoratori del comparto sicurezza, difesa e pubblico soccorso, dovrà attendere mediamente 12 mesi e 90 giorni per ottenere la prima rata del TFS ma, se il ritiro avviene prima del raggiungimento dei requisiti pensionistici, la liquidazione avviene dopo 24 mesi. Un periodo piuttosto lungo se si pensa che nel 2011 erano appena 105 giorni.

Liquidazione Tfs 2016, come sono cambiate regole e tempi

Il primo intervento legislativo sulle regole del pagamento del Tfs è contenuto nel decreto legge 138/2011: la misura riguardava coloro che aveva maturato i requisiti per il pensionamento dopo il 12 agosto 2011. La Legge di Stabilità 2014 ha previsto una rateizzazione meno favorevole per il pagamento dell’indennità riducendo la prima rata da 90 mila a 50 mila euro. Attualmente le regole sono abbastanza complicate perché bisogna tener conto della causa di cessazione del rapporto di lavoro e del periodo in cui è stato maturato il diritto alla pensione.

Pensione militari: i tempi per il Tfs
Il caso più semplice è quello della cessazione dal servizio per inabilità o decesso: in queste ipotesi infatti il tempo di attesa massimo è di 105 giorni (oltre il quale scattano gli interessi a carico della PA). In caso di cessazione volontaria o d’ufficio oltre il limite della permanenza in servizio (di norma 60 anni salvo qualifiche superiori), la liquidazione del Tfs avviene in 12 mesi e 90 giorni. Si sale invece a 24 mesi (più 90 giorni) per dimissioni volontarie dal servizio prima del raggiungimento dei requisiti anagrafici per il ritiro in caso di vecchiaia: i militari che vanno in pensione anticipata devono attendere due anni per il trattamento di fine servizio. Un’eccezione a questa regola è rappresentata da coloro che hanno raggiunto l’aliquota massima dell’80% della retribuzione pensionabile e il requisito anagrafico di 53 anni entro il 31 dicembre 2011.
Da ultimo ricordiamo che i militari che hanno raggiunto i requisiti dal 2014, devono considerare uno slittamento ulteriore dovuto alle rateazioni: dopo il pagamento della prima rata passano 12 mesi.