PATTUGLIAMENTO NEL MEDITERRANEO PER 150 ROYAL MARINE: FORZA DI INTERVENTO ATTENTATI

Squadre dello Special Air Service (SAS) saranno schierate a protezione dei turisti inglesi in villeggiatura. E’ quanto scrive Franco Iacch per il Giornale.it.

È questa la mossa di Londra per scoraggiare i paventati attacchi omicidi dello Stato islamico contro i turisti britannici nell’imminente stagione estiva. I servizi segreti inglesi considerano reale la possibilità che episodi, definiti atroci, possano verificarsi in tutta Europa, probabilmente localizzati nei luoghi di villeggiatura come, ad esempio, le spiagge spagnole.

Quella paventata da diverse agenzie di sicurezza europee, potrebbe essere una nuova dimensione del terrore, per un netto cambio di strategia delle operazioni globali dell’Isis. I possibili obiettivi dei terroristi potrebbero essere i resort nel sud della Francia, nella Costa del Sol in Spagna e nelle coste est ed ovest dell’Italia.

Poche ore fa, i servizi di sicurezza italiani hanno lanciato l’allarme per possibili attacchi eseguiti da terroristi infiltrati e travestiti da venditori ambulanti lungo le spiagge del paese.

La contromossa inglese non si è fatta attendere. Squadre SAS saranno schierate in prossimità delle zone maggiormente frequentate dagli inglesi, sia nei paesi europei che nel Nord Africa. Oltre al dispiegamento in loco, tra poche settimane un commando di pronto intervento dei Royal Marine sarà in pattugliamento permanente nel Mediterraneo per l’intera stagione estiva. Sarà la prima forza di intervento rapido qualora si dovessero verificare attentati come quello avvenuto a Sousse, in Tunisia, la scorsa estate: in quel tragico frangente morirono 30 inglesi. I 150 commando inglesi nel Mediterraneo saranno supportati da un gruppo di volo alle loro esclusive dipendenze. La Spagna, secondo le tracce raccolte dai diversi punti di ascolto in Europa e Nord Africa del Government Communications Headquarters, potrebbe essere il primo target dei terroristi, ma a rischio è l’intero Mediterraneo orientale, visitato ogni anno da milioni di britannici.

Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia e Spagna non hanno finora emesso avvisi di viaggio ai propri cittadini per una minaccia terroristica potenziale localizzata, ma continuano a monitorare la situazione. L’attuale livello di minaccia terroristica in Gran Bretagna è: “Grave – un attacco è altamente probabile”.

Commenti Facebook

Leave a Reply

error: Content is protected !!