OK IN COMMISSIONE ALL’ACCORPAMENTO DELLA FORESTALE E AL 112 NUMERO UNICO PER LE EMERGENZE

La commissione Affari costituzionali della Camera ha
dato il via libera all’istituzione di un numero unico per le emergenze, il 112,
sul territorio nazionale, così da assorbire tutti gli altri numeri (113, 115,
118).

L’emendamento prevede di raggiungere l’obiettivo attraverso centrali
regionali, in linea con le direttive Ue. Ok anche all’assorbimento, seppure
eventuale, della Forestale in un’altra forza di polizia.

Si tratta di un emendamento, riformulato, che ha
come prima firmataria la deputata M5S Roberta Lombardi, che nel dettaglio
prevede “l’istituzione del numero unico europeo 112 su tutto il territorio
nazionale con centrali operative da realizzare in ambito regionale”
secondo appositi protocolli di intesa.

Quindi, contattando il 112, la chiamata verrebbe poi smistata ai diversi
settori di emergenza (sanità, sicurezza, ambiente). Sul territorio sarebbero
già attive forme di sperimentazione del numero unico di emergenza.

Il servizio “Numero Unico Europeo
d’emergenza 112″ rappresenta un modello di servizio di
emergenza unico in Italia che ripropone quello già adottato in diversi
Paesi europei. Tutte le telefonate di emergenza confluiscono in un’unica
Centrale Operativa (Call Center NUE 112), qualsiasi numero di soccorso il
chiamante abbia composto, compreso lo stesso 112. Gli operatori del Call Center
smistano le chiamate, dopo aver localizzato il chiamante e individuata
l’esigenza, all’ente competente per la gestione dell’ evento di emergenza: Arma
dei Carabinieri (112), Polizia di Stato (113), Vigili del Fuoco (115),
Emergenza Sanitaria (118).
Il progetto è stato avviato il 21 giugno 2010 a
Varese ed è stato esteso il 23 luglio 2012 alla provincia di Como, l’1 ottobre
2012 alle province di Monza Brianza e Lecco e il 6 novembre a Bergamo; in tutto
più di 3.700.000 abitanti. Ad essi si è aggiunta dal 3 dicembre  2013 la
provincia di Milano, per altri tre milioni di abitanti.
Sono previsti tre Call Center NUE 112: a Milano (per
l’area di Milano), a Brescia (per le aree di Brescia, Pavia, Cremona, Mantova,
Sondrio e Lodi) e a Varese (per le aree di Varese, Lecco, Como, Bergamo e Monza
e Brianza). Ad oggi sono attivi a regime i Call Center NUE 112 di Varese e di
Milano e entro il primo semestre del 2015, sarà a regime anche il Call Center
Nue 112 di Brescia attivato il 16 Dicembre 2014..
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!