Nistri verso la proroga di 6 mesi con 231mila € in più.

La notizia attende solo di essere ufficializzata ma a quanto pare il Comandante dei Carabinieri starebbe lavorando alacremente affinché il mandato possa durare altri 6 mesi.

Alla base di tale scelta ci sarebbero motivazioni legate all’emergenza covid trascorsa e la cosa potrebbe riguardare anche il Generale dell’Esercito Farina.

Il mandato che sarebbe dovuto scadere a gennaio 2021 potrebbe dunque essere procrastinato sino all’estate prossima.

Un obiettivo facilmente raggiungibile dall’ufficiale dei Carabinieri molto vicino al ministro Franceschini. Proprio Franceschini, titolare dell’area antagonista ai DEM nel PD, garantirebbe la richiesta di Nistri.

Il massimo rappresentante dell’Arma andrebbe a godere dei benefici di Stato riservati ai massimi dirigenti italiani per altri 6 mesi, in barba alle direttive sugli incarichi ascritte al DL 66/2010. Tra questi benefici ricordiamo lo stipendio annuo di circa 462 mila € lordi, 231 mila in proroga …I valori dunque ci stanno tutti, ma non sono quelli decantati ma quelli vincolati.

La proroga cambia dunque i piani degli altri ufficiali che devono subentrare al “manager Nistri” e che ora, dopo questa nota, devono fare i conti con gli anni di servizio e i congedi all’orizzonte.

Attendiamo l’ufficialità della notizia e auguriamo al generale Nistri una carriera ancora lunga in divisa e in altri Palazzi in cui siederà. …Perché oltre gli alamari, siamo certi, ci sarà un futuro ancora ricco di ambiziose sicurezze per il top manager italiano.

Leave a Reply