Ministro della Difesa: Difesa: Guardia costiera, “risorsa straordinaria” e “riferimento per tutti”

Il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, nella giornata in cui si celebra il 155mo anniversario del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera, ha voluto rivolgere un messaggio agli 11 mila uomini e donne di questa grande famiglia per il lavoro quotidiano al servizio del paese. “Oggi il Corpo celebra con orgoglio una lunga storia di gloriose tradizioni, di grande esperienza e di importanti risultati conseguiti; “una storia “vissuta in mare accanto alla gente, offrendo le sue competenze e la sua professionalità con impegno e passione”, ha detto Guerini. Rivolgendosi poi al personale del Corpo, il ministro ha scritto che “un plauso sentito va al personale del Corpo per aver contribuito in questi anni a contrastare il traffico illegale di esseri umani nel nostro Mediterraneo, sia attraverso attività di controllo e pattugliamento delle coste e operazioni Sar, sia operando in stretta cooperazione con le altre organizzazioni nazionali e internazionali. Sono progettualità che rientrano nell’impegno complessivo del nostro Paese di garantire la sicurezza del fronte meridionale dell’Europa, attraverso sforzi materiali e concettuali che in questi anni sono serviti a mettere al primo posto dell’agenda politica internazionale la regione del Mediterraneo, al fine di garantirne la sicurezza ed eliminare alla radice le cause di instabilità politico-sociale”. “Il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera”, prosegue il ministro, “è da sempre presente e protagonista ovunque si svolgano operazioni a tutela della sicurezza della navigazione, garantendo, senza soluzione di continuità, la salvaguardia della vita umana in mare, la sorveglianza e la protezione dell’ambiente marino e delle sue risorse ittiche, la sicurezza della navigazione, la regolarità dei trasporti marittimi e l’operatività dei porti”.

Guerini ha quindi continuato dicendo che “il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera è una risorsa straordinaria per la collettività e per l’intera comunità marittima, per la sua affidabilità ed utilità sociale. Una organizzazione moderna, efficiente e trasparente, stimata in Europa quale uno dei migliori esempi di Guardia Costiera, e modello di riferimento anche per altre realtà extra europee”. Il messaggio del Ministro della Difesa conclude quindi: “Oggi voglio esprimere il mio ringraziamento e quello della Difesa e rivolgere un commosso pensiero a tutti coloro che in mare hanno perso la vita nell’adempimento del servizio”. Il Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera è riferimento naturale di importantissime attività che convergono a livello centrale nelle attribuzioni del ministero della Difesa, in quanto componente specialistica della Marina militare, e del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il Corpo riveste da sempre un valore strategico per il nostro Paese, caratterizzato da una specifica conformazione e collocazione geografica. (Agenzia Nova)

Leave a Reply

error: Content is protected !!