“MILITARE PER FAME”. 5 GIORNI DI CONSEGNA AL SOTTOCAPO, MA IL TAR DA RAGIONE AL CANTANTE IN DIVISA

Dura la vita da musicista se non si è ancora una star e non si fa parte del cast di un talent televisivo. E allora che fare? In the navy, cantavano i Village People qualche anno fa. E’ quanto scrive Marco Preve per Repubblica.

E’ proprio quello ha fatto Christian Palladino, cantautore originario di Benevento che si è arruolato ed è marinaio, o meglio “marine” come dice lui nelle interviste, imbarcato sulla unità della marina militare “Raffaele Rossetti” di stanza a La Spezia con il grado di “sottocapo”.

Tutto bene, non fosse che Palladino ha spiegato, intervenendo con un post su un sito internet, che in Marina lui c’era entrato per quello, perché di musica non si campa. I suoi superiori sono venuti a saperlo e il comandante della Rossetti gli ha rifilato cinque giorni di consegna: per avere, come si legge nella sentenza dei giudici del Tar che hanno annullato il provvedimento “inviato un messaggio di posta elettronica ad un sito web rappresentandosi come un militare in servizio benché non avesse avvisato di tale attività il comando di appartenenza; dichiarato di essersi arruolato per compensare la precarietà della vita da musicista; postato su un sito informatico in cui si trattava di musica la propria immagine in divisa. Il tutto senza il dovuto preavviso al Comando di appartenenza”.

Palladino però ha ritenuto ingiusta la punizione e ha presentato ricorso al Tar Liguria che gli ha dato ragione perché la motivazione della sanzione era incompleta e non conteneva il particolare del post incriminato. “Si osserva – si legge nella sentenza -che appare assai succinta la motivazione dell’irrogazione della sanzione per le violazioni in precedenza compiutamente contestate; l’atto defensionale depositato dall’avvocatura dello Stato è assai diffuso in argomento, ma esso non può integrare una giustificazione che è carente nella narrazione dei fatti ascritti e nella loro qualificazione in termini disciplinari”.

Come dire, ci sono altri precedenti controversi nella carriera militare di Palladino ma per questo caso la punizione va cancellata.
Palladino potrà così meglio concentrarsi sulla sua seconda attività, quella di cantante. Il suo nuovo pezzo, “Un’estate fantastica”, viene annunciato come possibile tormentone ed è stato lanciato con un video interpretato da Simone Coccia Colaiuta, il modello già protagonista insieme alla compagna, la senatrice aquilana Stefania Pezzopane, del precedente video di Palladino, e dall’ex corteggiatrice di “Uomini e Donne”, Sarah Gatti.