Marina Militare, assolta dall’accusa di disobbedienza la Tenente di Vascello del ballo Jerusalemma

Il video aveva spopolato sui social e tra le chat. E aveva creato imbarazzi e polemiche tra i pro ei contro quel balletto. Oggi, però, c’è una novità importante. “Non doversi procedere perchè il fatto non sussiste”: è stata prosciolta con formula ampia dal gup militare di Napoli la tenente di vascello protagonista del famoso balletto messo in scena l’estate 2020 nella Scuola sottufficiali di Taranto dai giovani volontari che avevano appena prestato giuramento .

Il video che riprendeva le reclute era finito sul web e in pochi giorni era diventato virale. Nei confronti della donna e di un sottufficiale, che l’aveva coadiuvata, l’accusa era quella di «concorso in disobbedienza continuata pluriaggravata». Il pm aveva oggi chiesto il rinvio a giudizio, mentre gli avvocati difensori degli imputati, gli avvocati Giorgio Carta, Michela Scafetta, Floriana De Donno il proscioglimento.

Gli avvocati: vicenda traumatizzante

«Resto dell’idea – dice l’avvocato Carta all’Ansa – che la giovane ufficiale avrebbe dovuto essere premiata dalla Marina. Invece è stata sottoposta a procedimento disciplinare e penale. Quest’ultimo si è chiuso oggi già in udienza preliminare, salvo appello della Procura. Quello che disciplinare, invece, era stato sospeso in attesa del giudizio penale. Confido che la Marina voglia archiviare e concludere lavoro definitivamente questa vicenda inutilmente trauma per una giovane comandante madre ed entusiasta del proprio».

Commenti Facebook
error: Content is protected !!