Milano allarme sicurezza. Bottigliate, calci in faccia e sangue ovunque: aggressione choc. VIDEO

Una brutale aggressione è avvenuta ieri sera in piazza Duca D’Aosta, davanti alla stazione Centrale di Milano. L’episodio, ripreso da varie persone con i telefonini, ha cominciato a girare sul web oggi, suscitando commenti e polemiche.

Il fatto è accaduto intorno alle 20, quando la polizia di Stato, chiamata dall’Esercito presente sul piazzale, è intervenuta insieme al 118 per il ferimento di un tunisino di 17 anni, che sarebbe stato prima oggetto di una rapina e poi, con un tira e molla di insulti e aggressioni incrociate, di un ferimento ad opera di uno sbandato che frequenta abitualmente la piazza e che lo ha prima colpito alle spalle e poi a terra, ancora con calci alla testa e con una bottigliata. Trasportato in codice verde al pronto soccorso, il giovane ferito non ha riportato lesioni gravi.

L’aggressore poi si dilegua, mentre i presenti tentano di offrire soccorso al ragazzo rimasto a terra. Assistito dai passanti, l’aggredito si è poi alzato lasciando una pozza di sangue nella piazza.

Questa è l’ennesima aggressione e l’ennesima violenza in una Milano che sembra ormai allo sbando, senza più controllo. Una spirale di violenza che Milano non conosceva fino a pochi anni fa. Era impensabile temere di uscire di casa o di attraversare la città di notte per paura di trovarsi coinvolti in un omicidio o in una rissa così violenta.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!