Marescialli sperequati, i Governi hanno fatto scelte scellerate dal 1995

Il 24 ottobre 2019 si è svolta l’audizione del Co.Ce.R. interforze innanzi alle commissioni “difesa” riunite sull’atto del governo n. 11 (correttivo al riordino delle carriere delle forze armate).

I Marescialli delegati del Co.Ce.R. Esercito, della Marina e dell’Aeronautica hanno rimarcato che Il personale militare pone la propria vita in costante pericolo, mettendola decisamente in secondo piano rispetto allo spirito di servizio e alla fedeltà alle Istituzioni e che Le risorse finanziarie stanziate per l’adozione dei correttivi non sono sufficienti a soddisfare le istanze del Ruolo Marescialli. Inoltre, ad oggi, non vi è un corrispettivo economico per le nuove funzioni/responsabilità, introdotte dal Decreto Legislativo 94/2017.

In audizione il ruolo marescialli ha richiesto il riconoscimento finalizzato ad istituire e strutturare un “Assegno Direttivo”, in considerazione  dell’art. 1 del decreto 94 del 2017, il quale statuisce che la carriera del ruolo dei marescialli, preposti a funzioni di comando, coordinamento e controllo sulle unità poste alle loro dipendenze, è caratterizzata da uno sviluppo direttivo.

Per effetto del riordino, quindi, al personale del ruolo dei Marescialli sono state conferite funzioni direttive. Nel citato Decreto 94/2017, l’art 1820 recita “(Indennità dirigenziale), al comma 1 ai generali di brigata, ai colonnelli, ai tenenti colonnelli, e ai maggiori e gradi corrispondenti, in aggiunta al trattamento economico in godimento, fondamentale e accessorio, è corrisposta, in relazione al grado rivestito, una indennità dirigenziale mensile per tredici mensilità.”

 

Ne consegue che in base al suddetto Decreto, è stato attribuito il riconoscimento economico per le maggiori responsabilità date ai nuovi Dirigenti, di contro ai nuovi Direttivi del Ruolo Marescialli, non è stato riconosciuto nulla.

 

E’ stato dunque richiesto il riconoscimento economico con l’adeguamento del parametro stipendiale in similitudine al corrispettivo ruolo direttivo degli Ufficiali, con il parametro del Tenente/Luogotenente e Capitano/Primo Luogotenente e l’istituzione di un assegno direttivo per i Luogotenenti e Primi Luogotenenti.

Di seguito l’audizione del Primo Luogotenente Pasqualino Fico