MAMMA POLIZIOTTO UCCIDE RAPINATORE: PREMIATA DAL GOVERNATORE

Katia da Silva Sastre, 42 anni, era fuori servizio davanti alla scuola dei figli: ha colpito a morte il criminale e lo ha disarmato. Lʼencomio pubblico nel giorno della festa della mamma

Fuori dal collegio Ferreira Master di San Paolo, in Brasile, un uomo armato si avvicina a bambini e genitori per derubarli. Tra le mamme, però, c’è una poliziotta fuori servizio, Katia da Silva Sastre. La donna estrae dalla borsa una pistola e con un gesto repentino spara al rapinatore. L’uomo, di 21 anni, morirà in ospedale qualche ora più tardi.

La vicenda ha come cornice l’ingresso della scuola Ferreira Master di Suzano, a San Paolo. “Siamo venuti qui questa domenica mattina, festa della mamma, – ha detto il governatore alla stampa, – in un giorno molto speciale per onorare una madre molto esperta, molto disponibile, molto coraggiosa, che è il caporale Sastre del 4 ° Baep, nella zona est”.

L’agente ha approfittato dell’attimo in cui il rapinatore cercava di afferrare portafoglio e telefono di un papà. Tre colpi hanno centrato il malvivente alle gambe e al petto; pur a terra, il giovane ha tentato una reazione; soccorso, è morto in ospedale. Le telecamere di sorveglianza esterne all’istituto privato hanno ripreso quegli istanti.

“Siamo venuti qui – ha continuato il governatore – per festeggiarla perché è madre di due ragazze, sposata con un agente di polizia che è stato recentemente colpito da un proiettile, eppure ha avuto il coraggio di reagire quando non era in servizio; l’istinto di questi bravi professionisti della Polizia Militare di San Paolo ha avuto la meglio”.

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other