Lo trovano su un’auto rubata, parte inseguimento allo Zen: agenti sparano in aria e lo arrestano

Stava scappando a bordo di un’auto rubata ma appena arrivato allo Zen, sentendosi alle strette, è sceso dall’abitacolo e ha continuato a piedi, tallonato da due poliziotti. Uno degli agenti, dopo avergli intimato l’alt, ha estratto la pistola e ha esploso due colpi in aria convincendolo a fermarsi. A finire in manette ieri è stato un ragazzo di 31 anni, G.P., con l’accusa di furto e rapina. La sera precedente era stato già bloccato e portato negli negli uffici di polizia ma, per cause ancora da accertare, era riuscito a scappare.Il 31enne era ricercato perché sospettato di essere un autore di uno scippo avvenuto in centro poche ore prima. Dopo il fatto era stato rintracciato e catturato dai Falchi della squadra mobile che lo avevano affidato a un’altra pattuglia per il fotosegnalamento. Una volta prese le impronte e scattate le foto, il giovane è riuscito ad allontanarsi e a fare perdere – sebbene per poco – le proprie tracce. Il giorno successivo è stato registrato un altro scippo in centro ai danni di una ragazza. La vittima ha contattato il 112 e ha fornito una descrizione dello scippatore e di un’auto utilizzata per scappare.

Successivamente quest’ultimo episodio è stato collegato con un altro fatto, ovvero il furto di un’auto avvenuto dalle parti di corso Calatafimi. Il proprietario di una Fiat Grande Punto, che si era fermato in banca per prelevare del denaro, ha denunciato che qualcuno era stato visto mentre saliva sulla sua macchina per poi fuggire a tutta velocità. L’auto descritta dalla giovane scippata e quella rubata in corso Calatafimi erano con ogni probabilità la stessa.

La macchina rubata è stata rintracciata ieri lungo le strade dello Zen, dalle parti di via Einaudi. Una pattuglia del commissariato di polizia San Lorenzo, notando l’auto sospetta, si è lanciata all’inseguimento che si è concluso dalle parti di via Egeria. A quel punto il conducente della Grande Punto ha lasciato il mezzo e ha proseguito a piedi la sua fuga che però si è conclusa poco dopo. Gli agenti, dopo avergli intimato l’alt, hanno sparato due colpi in aria riuscendo poi a bloccare il 31enne Terminati gli accertamenti il giovane è stato portato in tribunale per l’udienza di convalida al termine della quale il gip ha disposto per lui la misura cautelare della detenzione al carcere Pagliarelli. Le indagini sono in corso per stabilire con certezza se il 31enne – indagato per rapina e furto d’auto – sia davvero l’autore dei due scippi avvenuti in centro.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!