Libia: Francia denuncia interferenze “inaccettabili” della Turchia

La Francia ha denunciato le interferenze “inaccettabili” della Turchia nella crisi in Libia. E’ quanto emerge da un comunicato stampa dell’Eliseo. Parigi, che per mesi ha moltiplicato le accuse contro le ambizioni regionali turche, si e’ detta irritata da una “politica sempre piu’ aggressiva e assertiva della Turchia, con sette navi turche posizionate al largo della Libia e una violazione di l’embargo sulle armi”. Nella nota l’Eliseo ha aggiunto: “I turchi si comportano in modo inaccettabile strumentalizzando la Nato e la Francia non puo’ ignorare”.

Il presidente francese, Emmanuel Macron, si e’ gia’ incontrato su questo punto con il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, questa settimana. Nella nota l’Eliseo ha aggiunto che “nelle prossime settimane avranno luogo discussioni su questo argomento con i partner della Nato impegnati nella crisi”.

Il presidente francese aveva gia’ denunciato il silenzio della Nato, di cui la Turchia e’ membro, nei confronti delle offensive militari turche contro le milizie curde in Siria, alleati della Coalizione contro lo Stato islamico guidata dagli Stati Uniti.

Leave a Reply

error: Content is protected !!