La Guerra è iniziata: l’Ucraina si sveglia sotto le bombe

In Ucraina e nell’ovest della Russia lo spazio aereo è deserto

A palazzo Chigi riunione del Comitato di sicurezza

È stata convocata alle 10 a Palazzo Chigi una riunione del Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica.

Le stazioni della metro di Kiev diventano bunker

Stazioni della metro affollate nella capitale ucraina. Testimoni hanno raccontato alla Cnn che molti hanno deciso di rifugiarsi sotto terra per paura dei bombardamenti. “Potete immaginare il panico quando sentiamo le sirene (che segnalano raid aerei imminenti) e le esplosioni che fanno tremare tutto intorno a noi”, ha raccontato il corrispondente dell’emittente americana, Mathew Chance.

Sette soldati ucraini morti nei bombardamenti

Sette soldati sono morti a causa dei bombardamenti nelle prime ore dell’attacco russo all’Ucraina. Lo ha confermato il ministero degli Interni di Kiev dopo le notizie che parlavano di almeno sette persone morte e nove ferite a causa dei bombardamenti russi.

Il bombardamento dell’aeroporto Ivano-Frankivsk

Nel video, pubblicato su Twitter dal giornalista Ostap Yarysh, si vede un missile che colpisce lo scalo di Ivano-Frankivsk, nell’ovest dell’Ucraina. La città è a 200 chilometri dal confine con la Polonia e la Romania.

Von der Leyen: “L’obiettivo di Putin è la stabilità dell’Europa

“Gli obiettivi” della Russia “non sono solo il Donbass e l’Ucraina, ma la stabilità dell’Europa e l’intero ordine internazionale. Putin ne risponderà”. Lo dice la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, a Bruxelles.

Draghi: “Attacco russo ingiustificato e ingiustificabile”

“Il governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina. È ingiustificato e ingiustificabile. L’Italia è vicina al popolo e alle istituzioni ucraine in questo momento drammatico. Siamo al lavoro con gli alleati europei e della Nato per rispondere immediatamente, con unità e determinazione”. È la dichiarazione del presidente del Consiglio Mario Draghi dopo l’attacco.

Russia: “Soppresso il sistema di difesa anti aerea dell’Ucraina”

La Russia ha soppresso il sistema di difesa anti aerea dell’Ucraina con i suoi attacchi di precisione, ha affermato il ministero della Difesa di Mosca in una nota, mentre “le guardie di frontiera ucraine non stanno resistendo all’avanzata delle truppe russe”. Il ministero ha anche smentito che Mosca abbia perso un aereo militare a causa dell’offensiva.

All’Ucraina la solidarietà di Usa e Germania

Joe Biden ha condannato “l’attacco non provocato e ingiustificato delle forze militari russe” contro l’Ucraina in un colloquio telefonico con il presidente ucraino Volodymr Zelensky. In una dichiarazione Biden spiega di aver parlato con Zelensky dei prossimi passi degli Usa e degli alleati contro la Russia, incluse “sanzioni severe”. Zelesnky, fa sapere la Casa Bianca, ha chiesto a Biden di sollecitare i leader mondiali a “parlare chiaramente contro la palese aggressione del presidente Putin”. Anche il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha parlato stamani con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, assicurando la piena “solidarietà della Germania in questo momento difficile”.

L’Ucraina impone la legge marziale

L’Ucraina impone la legge marziale. Lo ha annunciato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. “Cari cittadini ucraini, oggi il presidente Putin ha annunciato l’avvio di un’operazione militare speciale nel Donbass. La Russia ha compiuto attacchi contro le nostre infrastrutture militari“, ha detto Zelensky sul suo profilo Facebook, aggiungendo che – riporta l’agenzia Unian – “impone la legge marziale”. “Un minuto fa ho avuto un colloquio con il presidente Biden. Gli Stati Uniti hanno già cominciato a mobilitare il sostegno internazionale – ha aggiunto, secondo Ukrinform – Dovreste restare a casa se possibile“.

Biden: “Putin ha scelto una guerra premeditata”

Il presidente americano Joe Biden ha denunciato l’ “attacco non provocato e ingiustificato” della Russia contro l’Ucraina e come Putin abbia “scelto una guerra premeditata che porterà a una catastrofica perdita di vite umane e sofferenze umane”. “Le preghiere del mondo intero sono per il popolo dell’Ucraina – afferma in una dichiarazione diffusa dalla Casa Bianca – che subisce un attacco non provocato e ingiustificato da parte delle forze militari russe”. “Solo la Russia è responsabile della morte e della distruzione che questo attacco porterà e gli Stati Uniti e i loro alleati e partner risponderanno in modo unito e incisivo. Il mondo riterrà responsabile la Russia”. Biden parlerà con i leader del G7 e poi agli americani “per annunciare le conseguenze ulteriori” che Usa e alleati imporranno alla Russia. “Ci coordineremo con i nostri alleati Nato per garantire una risposta forte e unita che scoraggi qualsiasi aggressione contro l’Alleanza”.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!