Di Maio: “Italia al fianco dell’Ucraina”. Biden, Russia renderà conto al mondo. Bombardato Aeroporto

Di Maio: “Ferma condanna dell’operazione, Italia al fianco dell’Ucraina”. Condanna unanime da tutto il mondo politico nazionale ed internazionale. L’Ucraina annuncia: “Almeno 7 morti e 9 feriti”, ma si temono numeri molto più drammatici, mentre è in corso esodo di massa da Kiev. Prezzi di gas e petrolio alle stelle, aumenti vertiginosi per gran parte delle materie prime, mentre le borse affondano: Mosca cede il 30% in apertura.

Biden, Russia renderà conto al mondo

Il presidente Joe Biden ha definito “non provocato e ingiustificato” l’attacco russo all’Ucraina e promette che la Russia “dovrà rendere conto” davanti al mondo. In un messaggio scritto, il presidente degli Stati Uniti ha commentato le notizie che arrivano dal confine tra Russia e Ucraina.

“Le preghiere dell’intero mondo sono con il popolo dell’Ucraina – dichiara Biden – mentre stasera soffrono un attacco non provocato e ingiustificato dalle forze militari russe”. “Il presidente Putin – aggiunge – ha scelto una guerra premeditata che porterà una perdita catastrofica di vite umane e di sofferenza”. “Soltanto la Russia – continua – è responsabile per la morte e la distruzione che questo attacco porterà. Gli Stati Uniti e i suoi alleati e partner risponderanno in un modo deciso e unito. Il mondo farà rendere conto alla Russia”.

Telefonata  tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e quello ucraino, Volodymyr Zelensky: “”Mi ha chiesto – ha detto Biden – di invitare gli altri leader del mondo a denunciare pubblicamente la palese aggressione del presidente Putin e di stare al fianco del popolo dell’Ucraina”.

Draghi, attacco ingiustificabile, rispondere uniti

“Il Governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina. è ingiustificato e ingiustificabile. L’Italia è vicina al popolo e alle istituzioni ucraine in questo momento drammatico. Siamo al lavoro con gli alleati europei e della Nato per rispondere immediatamente, con unità e determinazione”. Lo dichiara il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Guerini: “Risposta ferma e coesa; attacco gravissimo”

 “L’aggressione all’Ucraina è un attacco gravissimo a uno stato sovrano e ai principi fondamentali del diritto internazionale. L’Italia condanna fermamente l’ingiustificabile decisione russa ed esprime sostegno e solidarietà all’Ucraina e al suo popolo. La comunità internazionale deve rispondere in maniera ferma e coesa. Ci stiamo confrontando coi nostri alleati e forniremo il nostro pieno supporto alle misure che insieme decideremo”. Lo dichiara il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, sull’attacco delle truppe russe al territorio ucraino.

Ucraina-Russia, italiano a Mykolaiv: “Bombardato aeroporto”

E’ una ”situazione terribile” quella che descrive Roberto Marcuccio, originario di Ravenna e in Ucraina da quattro anni, dove vive con la moglie e il figlio. ”Hanno bombardato anche qui a Mykolaiv”, città nel sud dell’Ucraina sul Mar Nero, ”hanno colpito l’aeroporto”, dice al telefono all’Adnkronos. ”La gente è in giro per strada con le valigie, sta cercando di scappare, invece noi italiani non sappiamo dove andare”, ci dice. Lui è ”uscito per fare approvvigionamento alimentare”, ma ”le frontiere sono chiuse e non possiamo uscire. C’è la legge marziale”. ”Noi italiani siamo bloccati, non ci hanno dato alcun canale preferenziale e nessun aiuto per lasciare l’Ucraina”, si lamenta.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!