La Bandoliera verso la collocazione giusta: il museo storico dell’Arma

La richiesta è partita dal SIM Carabinieri e nasce da uno studio attento in materia di diritto del lavoro. L’accessorio storico, bello in una vetrina, ma non conforme ai parametri estetici odierni e, soprattutto, operativi, potrebbe finalmente trovare collocazione nel Museo Storico dell’Arma, in piazza Risorgimento a Roma, tra moschetti, carabine e baionette che hanno esattamente la stessa età dell’accessorio in questione ancora in uso.

La nota altamente tecnica, sviluppata dal SIM Carabinieri, pare sia stata ben accolta dai vertici dell’Arma e lo stesso Comandante Generale potrebbe benedire la richiesta e rimanere memore tra i suoi uomini che quotidianamente operano sul territorio tra mille difficoltà, bandoliera inclusa.

Ora lo Stato Maggiore dovrà sicuramente rispondere alla missiva inviata dai referenti del SIM e intanto, le speranze per un equipaggiamento migliore, tornano vive tra le file dell’Arma.

È nota la differenza con le uniformi delle altre Forze di Polizia e questo non è a vantaggio di una forma di istituzionalità anacronistica, ma è a svantaggio degli operatori che de facto rischiano la vita e costruiscono la storia della Benemerita. Quella stessa storia che forse, finalmente, volge al termine per la bandoliera e i suoi oltre 200 anni.