Interviene per sedare una lite, militare dell’esercito preso a calci e pugni

Momenti di concitazione ieri sera (venerdì 5 marzo) nei pressi della stazione ferroviaria di Rimini: un 33enne tunisino ha infatti aggredito uno dei Militari dell’Esercito impegnati nel servizio di pattugliamento “strade sicure”.

Il giovane nordafricano è stato visto mentre era impegnato in un’accesa discussione con un’altra persona.

Il Militare, intervenuto per separarli, è stato colpito dal 33enne con un calcio e un pugno, che gli ha procurato una contusione, sottoposta poi agli accertamenti del personale medico all’ospedale Infermi (prognosi di 3 giorni).

Il 33enne tunisino, con precedenti di polizia, è stato arrestato e risulta indagato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!