Un emendamento approvato consentira’ ai militari contagiati dal COVID-19 di essere considerati in “assenza giustificata dal servizio”

La Delibera n.36/2020 del COCER Esercito ha smosso le coscienze sia delle Autorità Militari che in ambito Parlamentare.
La Rappresentanza chiedeva che le tutele amministrative legate all’assenza causate dal contagio da Covid fossero prolungate.
La specificità del mondo militare implica dei sacrifici immani che la popolazione ha avuto modo di vedere nelle immagini tristi legate al Covid, dove in prima linea c’erano i militari e, soprattutto nelle innumerevoli richieste dei governatori e sindaci di quasi tutte le Regioni e Comuni dell’Italia che chiedevano l’intervento urgente dell’Esercito.


La risposta è arrivata con l’approvazione dell’emendamento al ddl 1925 cosiddetto “Decreto Agosto” presentato dal Senatore Cataldo Mininno, Vice Presidente della Commissione Difesa del Senato, teso a riconoscere al personale militare le posizioni amministrative già riconosciute in periodo lockdown quale l’assenza giustificata dal servizio.
Tale variante normativa, approvata in commissione bilancio, permetterà ai militari che hanno contratto il covid in servizio di non gravare sul bilancio familiare attraverso la decurtazione stipendiale causata dall’assenza dal lavoro, inoltre la norma sarà anche retroattiva dal 31 luglio 2020.


Il militare ha una sua specificità strettamente legata alla tutela, interna ed esterna, della Nazione.
Questo riconoscimento che il Parlamento non potrà non considerare ne è la dimostrazione.

Primo Luogotenente Pasquale Fico
Delegato COCER Esercito/Interforze

Leave a Reply

error: Content is protected !!