Il Serg. Magg. Capo Luca Morra, di 44 anni, è deceduto in un drammatico incidente all’aeroporto militare di Ciampino

È morto tragicamente nella mattinata di ieri, 4 Maggio, mentre era in servizio presso l’Aeroporto Militare di Ciampino, il Sergente Maggiore Capo Luca Morra, 44 anni, di Segni, in forza presso il 2° Reparto del Genio dell’Aeronautica Militare.

Dalle notizie raccolte fin qui, sembra che il militare stesse lavorando su un mezzo speciale ad una certa altezza da terra quando, per cause ancora da chiarire, ed in corso di accertamento, avrebbe perso l’equilibrio cadendo rovinosamente a terra e battendo la testa.
Una caduta che di lì a poco si sarebbe rivelata fatale…

A far intervenire i soccorsi sono stati i colleghi presenti sul posto al momento dell’accaduto, i quali hanno chiamato il Numero Unico per le Emergenze 112, chiedendo l’intervento urgente di un’ambulanza.

Le condizioni di salute del militare sono apparse fin da subito molto gravi.
Sul posto è intervenuta un’ambulanza del 118.
Dopo averlo immobilizzato i paramedici hanno effettuato i primi interventi di soccorso mentre l’ambulanza trasportava a sirene spiegate lo sventurato all’ospedale dei Castelli.
Era ancora in vita al momento dell’accettazione in codice rosso presso il pronto soccorso.

Ma nonostante i tentativi dei sanitari Luca Morra è deceduto poco dopo.

Lascia la moglie e due figli in tenera età.

Sul drammatico evento – inquadrato come “incidente sul lavoro” – indagano i Carabinieri del Comando per l’Aeronautica Militare di Ciampino al fine di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Il Siam (Sindacato Aeronautica Militare), appresa la notizia «esprime la massima vicinanza ed il sincero cordoglio alla famiglia colpita oggi da questa immane tragedia.
In questo momento è inopportuno aggiungere altro o improvvisare ricostruzioni dell’accaduto.
Il silenzio ed il rispetto sono, a nostro avviso, l’unico modo di affrontare questo difficile momento con la consapevolezza che la magistratura farà certamente chiarezza».

Così il Sindaco di Segni: «La notizia della morte sul lavoro del nostro concittadino servitore della patria ci lascia attoniti. Il questo difficile momento faccio a nome dell’amministrazione comunale sentite condoglianze ai familiari».

Anche l’Associazione Arma Aeronautica di Colleferro si unisce tutta al dolore della famiglia. R. I. P.

Redazione articolo e immagine a cura di Cronache Cittadine

Leave a Reply

error: Content is protected !!