Guardia costiera, in fiamme nella notte l’auto del comandante di Savelletri

Sono in corso da parte delle forze dell’ordine le indagini relative all’incendio dell’auto del comandante della Guardia Costiera di Savelletri Lgt Np Vito Domenico De Mario avvenuto intorno alle 5 di questa mattina (mercoledì 7 dicembre) proprio all’interno dell’area di pertinenza del locale comando della Guardia Costiera. Ad andare a fuoco una Nissan Micra. E’ stato lo stesso comandante a dare l’allarme considerato che alloggia nel primo piano della struttura insieme alla famiglia. Nel breve tempo sono arrivate sul posto le pattuglie dei carabinieri della compagnia di Fasano e i Vigili del Fuoco del distaccamento di Ostuni che hanno spento le fiamme. L’auto è andata completamente distrutta. Al vaglio le immagini della videosorveglianza.

Il sindaco Zaccaria: “Situazione pesante”

“La situazione a Savelletri sta diventando pesante. Auspico che le forze dell’ordine possano nel breve tempo possibile porre fine e chiudere la storia. Ovviamente, piena solidarietà e vicinanza al comandante da parte mia e di tutta l’amministrazione comunale”, è il commento del sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria che, nel pomeriggio, incontrerà a Savelletri i vertici provinciali e regionali del Corpo delle Capitanerie di Porto.

Il 19 novembre scorso due pescherecci di proprietà del consigliere comunale di Fasano, Leonardo De Leonardis, e di altri suoi due soci, furono affondati nella notte. Erano ormeggiati nel porticciolo di Savelletri e non venivano utilizzati da tempo. Gli investigatori non hanno esclusp possa essersi trattato di un atto intimidatorio contro i proprietari. Nei giorni successivi si svolse un vertice in prefettura su questo e altri episodi di criminalità che in quei giorni si erano verificati nel territorio di Fasano.

Nota del commissario regionale di Forza Italia, l’onorevole Mauro D’Attis

“Attendiamo l’esito delle indagini ed esprimiamo la vicinanza di tutta Forza Italia Puglia al Comandante della Guardia Costiera di Savelletri, Vito Domenico De Mario, la cui auto è stata data alle fiamme nella notte. Un gravissimo atto, l’ennesimo, su cui gli inquirenti faranno luce, ne sono certo, nel più breve tempo possibile. A lui e a tutte le forze dell’ordine va la nostra gratitudine perché episodi come questi sono la dimostrazione di quanto sia complesso operare in difesa della legalità e della sicurezza nel territorio. Sono in contatto con il prefetto di Brindisi Bellantoni e nei prossimi giorni mi recherò dal sindaco di Fasano per un confronto istituzionale sull’accaduto e più in generale sulla questione sicurezza nell’area comunale”.

error: ll Contenuto è protetto