Giovane finlandese arrestato e liberato due volte in un giorno. Prima una rapina e poi un furto

A Roma un 27enne finlandese senza fissa dimora è stato arrestato e liberato per tentata rapina e poi nuovamente arrestato dopo un tentativo di furto in un’abitazione. Il tutto è avvenuto in poco più di 24 ore. Ora il giovane è nuovamente libero, ma non può entrare nella Capitale.

Un giovane finlandese è stato arrestato e liberato due volte nel giro di poco più di un giorno nella Capitale. Martedì scorso il 27enne era finito in manette dopo una tentata rapina. Si era infatti introdotto in un’auto per sfilare le chiavi del veicolo al proprietario, che era all’interno. Fra i due sarebbe iniziata una breve colluttazione durante la quale il 27enne avrebbe anche provato a rubare orologio e portafogli all’uomo. Provvidenziale l’immediato intervento degli agenti che lo hanno arrestato.

All’udienza di ieri, il giudice ha convalidato l’arresto disponendo la liberazione del ragazzo, che poche ore dopo, intorno alle 21, è stato nuovamente arrestato mentre cercava di arrampicarsi in un palazzo nel quartiere Monti per introdursi in un appartamento. Ad allertare i militari una telefonata di una signora che aveva visto il giovane che stava cercando di introdursi nell’abitazione aggrappandosi al cavo di un’antenna a un’altezza di una quindicina di metri. Per il ragazzo è così scattato il nuovo arresto.

All’udienza che si è svolta questa mattina il pm ha chiesto la custodia cautelare in carcere ma il giudice, alla luce del tipo di reato (tentato furto in abitazione) si è limitato a disporre il divieto di dimora nel comune di Roma, convalidando l’arresto. Il processo si terrà in rito abbreviato e il difensore del giovane, l’avvocato Alberto Valerio Lori, ha già annunciato una richiesta di perizia psichiatrica per verificare la capacità dell’imputato di stare in aula.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!