Gallipoli, sub di 28 anni travolto da una motovedetta della Guardia di finanza: è in coma

Travolto da una motovedetta della Guardia di Finanzaun sub di 28 anni è in condizioni gravissime. Lotta tra la vita e la morte nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. L’incidente in mare si è verificato nella mattinata di mercoledì poco dopo le 8. Ancora non è chiara la ricostruzione esatta su quanto accaduto. Secondo i primi rilievi pare che il pescatore subacqueo fosse impegnato in una battuta di pesca al largo di Gallipoli, quando un mezzo nautico della Guardia di Finanza, non accorgendosi della sua presenza, lo avrebbe colpito in pieno.

Il giovane ha riportato alcune ferite all’addome ed è stato soccorso dagli stessi militari, non appena si sono accorti dell’incidente. Sono stati prontamente allertati anche gli operatori sanitari con l’arrivo sul posto del 118 e il giovane sub è stato trasportato a sirene spiegate nell’ospedale di Lecce. Sulla dinamica procedono i militari della Guardia costiera di Gallipoli coordinati dalla pm di turno Francesca Miglietta.

È stato aperto un fascicolo d’indagine per il momento con l’accusa di lesioni personali gravissime a carico di ignoti in attesa di conoscere l’evoluzione del quadro clinico del sub e di capire se la sua presenza in mare fosse segnalata.

Secondo una prima ricostruzione, il 28enne si trovava in acqua sprovvisto del galleggiante di segnalazione e il finanziere alla guida del mezzo, impegnato in alcuni rilievi con tecnici dell’Arpa, si sarebbe accorto solo all’ultimo della sua presenza scorgendo tra i riflessi del mare una pinna. Ha cercato con una manovra disperata di evitarlo senza riuscirci.

Nell’impatto è rimasto ferito ad un fianco.

error: ll Contenuto è protetto