Firmato il decreto per i compensi per l’operatività di Maggiori e Tenenti Colonnelli dell’Arma

Il Decreto Interministeriale datato 30 luglio 2019, firmato dal Ministro della Difesa Elisabetta Trenta reca i compensi per l’operatività e la valorizzazione programmatica ed attuativa di obiettivi per l’anno 2018 destinati al personale dirigente dal grado di Maggiore a quello di Tenente Colonnello dell’Arma dei carabinieri.

In particolare, si legge nel decreto, al fine di fronteggiare specifiche esigenze di carattere operativo ovvero di valorizzare l’attuazione di specifici programmi o il raggiungimento di qualificati obiettivi, e nella più generale prospettiva dell’efficientamento dei servizi istituzionali, ai maggiori e tenenti colonnelli dell’Arma dei carabinieri, che hanno prestato servizio nell’anno 2018 con valutazione caratteristica la qualifica di almeno “nella media” è attribuito uno specifico compenso i cui criteri, modalità e misure lorde sono stabilite come di seguito:

a) Ufficio comando, reparto operativo, nucleo. investigativo, nucleo informativo, nucleo radiomobile, nucleo operativo, nucleo operativo e radiomobile di comando provinciale, gruppo, reparto territoriale, compagnia, nonché nucleo natanti di Venezia: euro 125,23;

b) Comando Campione d’Italia: euro 150,23;

c) Comando provinciale, gruppo, reparto territoriale, compagnia: euro 208,56.

Al personale in servizio alle centrali operative di comando provinciale, di gruppo e di reparto territoriale dell’organizzazione territoriale, è attribuito il compenso mensile lordo di euro 125,23.

Al personale in servizio al Gruppo di intervento speciale è attribuito il compenso mensile lordo di euro 158,56.

Ai militari del Gruppo di intervento speciale è attribuito, per ogni giorno di effettivo impiego in servizi di prontezza operativa, il compenso giornaliero lordo di euro 25,34.

Gli oneri del suddetto decreto ministeriale sono pari ad euro 4.400.530, raggiunti utilizzando le risorse di cui all’articolo 45, comma 11, del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95 e all’articolo l, comma 442, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, stanziate per l’esercizio finanziario 2018 e 2019 sui capitoli 4800, 4813, 2851 e 2862 dello stato di previsione della spesa del Ministero della difesa, per la quota destinata all’Arma dei carabinieri.