Eurofighter caduto, dolore ai funerali del capitano Altruda: “Un pilota non muore mai, vola solo più in alto”

Oggi nella Cattedrale “San Lorenzo” a Trapani i funerali del giovane capitano dell’Aeronautica militare Fabio Antonio Altruda, morto a 33 anni mentre rientrava da una esercitazione sul suo Eurofighter. Il rito funebre è officiato dal vescovo di Trapani, monsignor Pietro Maria Fragnelli.

Ai funerali, oltre ai genitori, il fratello, familiari, amici e colleghi della vittima, sono presenti anche il ministro della Difesa Guido Crosetto, il vice presidente della Camera dei Deputati Giorgio Mulè, il capo di Stato Maggiore della Difesa ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone e il capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica militare generale di squadra aerea Luca Goretti.

“Noi oggi siamo nel silenzio, increduli, davanti alla fine inattesa del nostro fratello, il pilota Fabio Antonio Altruda: la morte lo ha colto nei cieli e sulla terra del nostro mondo trapanese. Lo sentiamo vicinissimo a noi in questo passaggio. Come vicina sentiamo tutta la base dell’aviazione, che assicura un generoso servizio civile sostenuto da un impegnativo servizio di difesa. È una vicinanza che si traduce in reciproca appartenenza. Per questo possiamo dire che il giovane pilota ci appartiene: lui a noi e noi tutti a lui”, le parole del vescovo durante l’omelia.

LEGGI ANCHE SIAM sulle pensioni militari: “bene il DDL Gasparri, ma non risolve il problema della Previdenza Complementare”

“Appartieni al mondo dell’aeronautica militare e civile – così ancora il vescovo rivolgendosi al pilota – hai contribuito a fare di questa terra un ponte di dialogo con il resto del mondo, dell’Europa e dell’Africa innanzitutto. Ti consegniamo alla terra come chicco di grano che, proprio nella morte, diventa fecondo. È un duro, terribile distacco. Mai avremmo voluto vivere questa giornata, mai avremmo voluto parlarti senza avere da te un cenno di risposta. Ma tutta la tua storia è una risposta, forse anche una domanda: cosa può e deve fare l’umanità per vivere i suoi giorni nella pace? Tu pare ci rispondi con i valori che hanno ispirato la tua vita e che continuano a riscaldare questa comunità”.

“Un pilota non muore mai, vola solo più in alto. Il cordoglio da parte della famiglia della Difesa e del Ministro Guido Crosetto oggi a Trapani per l’ultimo saluto al Capitano pilota Fabio Antonio Altruda dell’Aeronautica Militare, servitore del Paese caduto in servizio. Cieli blu Fabio”, così su Twitter il ministero della Difesa.

Non è stato ancora possibile formulare alcuna ipotesi in merito alle cause dell’incidente nel quale il pilota ha perso la vita ai comandi del caccia Eurofighter precipitato nei pressi della base aerea siciliana il 13 dicembre scorso. Saranno le inchieste della Procura di Trapani e della commissione di sicurezza del volo istituita dall’Aeronautica Militare a raccogliere e analizzare i dati e le informazioni utili a stabilire la dinamica dei fatti.

error: ll Contenuto è protetto