ECALL 2.500 MORTI IN MENO IN UE, SISTEMA OBBLIGATORIO DA 2015 SU AUTO NUOVE

TORINO, 26 SET – Con la chiamata di emergenza automatica del dispositivo eCall, obbligatorio dal 2015 su tutte le auto di nuova immatricolazione, si potranno salvare fino a 2.500 vite umane sulle strade d’ Europa e risparmiare oltre 20 miliardi di euro di spesa sociale.
A sostenerlo sono i promotori del progetto europeo HeERO ideato per calibrare la messa a punto del sistema, che fornisce, ad una centrale operativa 24 ore su 24, le indicazioni geografiche esatte del luogo da dove parte la richiesta di aiuto. A HeERO, presentato oggi al Lingotto di Torino nell’ambito della rassegna Smart Mobility World, lavorano nove paesi europei, tra cui l’Italia e la Germania, 40 partner pubblici e privati, tra case automobilistiche, operatori automotive e di telefonia mobile.
Il progetto è cofinanziato dalla Commissione Europa e si propone di impiegare una scatola nera installata a bordo del veicolo, che trasmette le informazioni del sensore d’impatto dell’airbag, così come le coordinate ottenute attraverso il sistema di posizionamento Galileo alle agenzie di emergenza locali, basandosi sul numero unico di emergenza 112. Il sistema eCall e’ stato testato, nei giorni scorsi, da un campione di 40 soci dell’Aci di Varese: il 90% delle richieste di soccorso è andato a buon fine, con un tempo di comunicazione tra la centrale operativa e l’auto di 15-20 secondi.