COLONNELLO DELL’ARMA INDAGATO PER PECULATO ED INGIURIA AD INFERIORE. “UN’ORA DI VUOTO AL VOSTRO LIVELLO”

Che il clima all’interno dell’Arma dei carabinieri – nel Sassarese – fosse teso è ormai abbastanza chiaro. E’ quanto riporta la Nuova Sardegna. “A marzo il sostituto procuratore Giovanni Porcheddu aveva iscritto nel registro degli indagati il numero uno dei carabinieri – il comandante generale Tullio Del Sette – per abuso d’ufficio in relazione ai trasferimenti del comandante provinciale di Sassari Giovanni Adamo, del capitano Francesco Giola e del luogotenente Antonello Dore, rispettivamente comandanti della compagnia e del nucleo operativo di Bonorva. Secondo l’accusa, i tre erano invisi agli organismi di rappresentanza dei carabinieri: il Cobar e il Cocer. 

Ora l’ultima novità: Adamo, l’ex comandante provinciale di Sassari, è indagato dalla Procura militare per aver usato l’auto di servizio per viaggi privati (peculato) e per ingiuria a un inferiore. Rivolgendosi a due appuntati diceva di voler fare «un’ora di vuoto» in loro compagnia mettendosi «al loro livello».


«Il colonnello ha massima fiducia nella giustizia – ha spiegato l’avvocato Nicoletta Piergentili – e con memorie e documenti potrà chiarire come si sono svolti i fatti in tutte le date in cui gli viene contestato l’indebito utilizzo del mezzo di servizio».”