CARABINIERI: programmazione settimanale, indennità di cambio turno e settimana corta.

Il SIULM Carabinieri ha scritto al Comando Generale affinché venga effettuata una programmazione settimanale dei turni di servizio, l’istituzione di una indennità per il cambio turno di servizio e l’estensione della settimana corta per alcuni reparti.

In particolare la linea territoriale dell’Arma dei Carabinieri, viene impiegata quotidianamente in turni di o.p. di p.g. ed altre varie attività, senza una programmazione preventiva settimanale dei turni di servizio, spesso il turno viene cambiato la sera per il mattino seguente senza essere riconosciuta alcuna indennità, prevista nelle altre amministrazioni che svolgono servizi simili. Tale situazione è di rilevante importanza per il personale che molto spesso non riesce a conciliare gli impegni lavorativi con quelli familiari non ricevendo alcun indennizzo per il disagio creato.

In ultimo si è chiesto di valutare l’estensione della settimana corta anche ad alcuni Reparti inquadrati presso i Comandi Provinciali quali l’ufficio Comando, la Sezione Amministrativa e il Nucleo Informativo che per i loro compiti ed attribuzioni non necessitano della presenza il sabato così come per i Reparti dei Comandi Superiori.

Il Direttivo Nazionale dei Carabinieri, dopo essersi confrontato con diversi colleghi riguardo questa problematica, conscio delle peculiari attività svolte in modo particolare dalle strutture periferiche dell’Arma, ha chiesto al Comando Generale di considerare la possibilità di istituire una modalità, già attuata dalla Polizia di Stato e riconosciuta dal loro Accordo Nazionale Quadro, che possa individuare un’indennità al personale che qualora impiegato in turnazione diversa da quella precedentemente stabilita, sia impiegato in tempi diversi. Tale richiesta ha lo scopo di soddisfare le legittime aspettative economiche del personale che ricopre determinati incarichi.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!