CARABINIERI: LA FIAT BRAVO? LO DICIAMO DA TEMPO, NON PUO’ FARE LA “GAZZELLA”! - INFODIFESA

CARABINIERI: LA FIAT BRAVO? LO DICIAMO DA TEMPO, NON PUO’ FARE LA “GAZZELLA”!

“Una
altra strage che si poteva evitare. Sono mesi che diciamo che le Fiat Bravo
non sono idonee negli inseguimenti e chi ha fatto un po “di ‘strada” lo capisce
al volo”. E’ quanto si legge in una nota del delegato Co.Ce.R. carabinieri Giuseppe La
Fortuna.

“Questo
grazie al taglio del 35% operato prima di ogni altra forza armata e nei settori
sbagliati, ovvero nella sicurezza del personale, nel benessere dei militari e
sugli stipendi. La Fiat Bravo nel nome del risparmio è stato allestita con un
gioco al ribasso sprezzante della sicurezza dei nostri colleghi.
I
limiti  – continua la nota – di questa
vettura gli abbiamo più volte segnalati e non si tratta solo di minori
prestazioni motoristiche, ma di una vera e propria inadeguatezza al pronto
intervento, una mancanza di sicurezza che induce i colleghi alla guida a
continue correzioni per evitare che il veicolo sbandi e si ribalti. Insomma della
famosa gazzella è rimasto solo stemma sulle portiere, ma in realtà si tratta di
un veicolo che andrebbe immediatamente sostituito!
Mi
chiedo con quale criterio il Comando Generale ha scelto la Bravo per il
Pronto Intervento?

Intanto
– conclude La Fortuna – l’esercito dei generali con stipendi e senza
responsabilità penali e di vita aumentano e i nostri ‘figli’ continuano a
morire x 1.300 euro al mese.”

29 thoughts on “CARABINIERI: LA FIAT BRAVO? LO DICIAMO DA TEMPO, NON PUO’ FARE LA “GAZZELLA”!

  • 01/11/2014 at 19:34
    Permalink

    La Fortuna per anni al cocer quando han scelto le Bravo cosa stavi sognando le Gazzelle? Perché non hai fatto le tue denunce all epoca ? Bha

    Reply
  • 04/10/2014 at 08:01
    Permalink

    Il pronto intervento lo fanno anche i militari della stazione e di altri reparti(CIO).Diciamo che non siamo addestrati a controllare il veicolo in determinate circostanze quindi puoi avere anche la 159 ma se non hai i dovuti requisiti l'incidente lo fai lo stesso.Poi non mi parlate di abilitazione alla guida veloce che cosi' com'è impostata non serve a niente.

    Reply
  • 02/10/2014 at 04:07
    Permalink

    Noi in Polizia abbiamo avuto la prima serie, quelle con gomme 195… Che dire, era come stare su di uno slittino, dopo l'esperienza Alfa 159 dove potevi entrare in curva senza dover guardare il contakm, con queste nuove ( gomme 205) sembra di aver recuperato qualcosa, ora risciamo anche a fare i 55 km/h e possimo inseguire i ciclomotori 50 se non hanno la marmitta polini senza rischiare la vita.
    Scherzia a parte, la cosa che mi preoccupa è aver visto tecnici fiat mettere le fascette ai copriruota dopo aver serrato i bulloni con la chiave dinamometrica…o dopo che qualcuno si era perso ua ruota… Vanno bene per fare la volante da passeggio, come si dice: hanno tagliato gli artigli alla pantera, ora forse diventerà anche rosa così non farà paura! !!

    Reply
  • 01/10/2014 at 19:43
    Permalink

    Volevo dire di fornire poche auto con trazione integrale e fare corso di guida sicura per gli autisti e e molta prudenza un saluto a tutti un autista di radiomobile da 18 anni .

    Reply
  • 01/10/2014 at 19:04
    Permalink

    Con i se e con i ma ci si lastrica la strada pe l'inferno. Detto questo, non si può ovviamente non segnalare che le auto che vengono fornite alle ff.d.oo. altro non sono che la 3 o 4 scelta della casa madre. La 1 scelta va all'estero, la 2 al mercato interno, 3 macchine aziendali o grandi flotte di noleggio e la 4 alle ff.oo.. per cui…… traete le conclusioni.

    Reply
  • 01/10/2014 at 16:26
    Permalink

    Ragazzi potremmo parlare dell'autoradio in dotazione per un anni, dovremmo anche riflettere su quanto detto dal giornalista del TG5, "il militare, già in servizio presso Stazione CC ….. era da poco giunto al Nucleo Radiomobile di….."
    Dobbiamo oltre che ai mezzi in dotazione, riflettere e puntare anche sulla selezione e sull'addestramento che viene dato ai nostri colleghi oltre che al capo equipaggio con le responsabilità derivanti dall'effettuare il primo intervento che al collega autista, chiamato a condurre un mezzo, qulsivoglia mezzo, al di sopra della capacità del mezzo stesso in situazioni di vera emergenza.
    Bisogna riflettere molto bene e sopra le parti dovremmo anche dire che lil balordo che fuggiva conosceva molto bene la strada tanto da percorrere la curva ad alta velocità evitando il camion parcheggiato. l'autoradio all'inseguimento,purtroppo è andata a scontrarsi con il camion fermo.
    Ragazzi se ala posto del camion ci fosse stata un'utilitaria con a bordo papà mamma e due vambini piccoli?

    Reply
  • 01/10/2014 at 15:51
    Permalink

    L'articolo del dice, "Mi chiedo con quale criterio il Comando Generale ha scelto la Bravo per il Pronto Intervento?" Io semplicemente come cittadino Italiano credo che sicuramente chi ha avallato questa scelta lo avrà fatto per avere visibilità perché gli dicano poi come gestisce bene i soldi assegnati all'amministrazione.. dimostrando che è bravo a fornire i comandì di qualche mezzo in più, ma senza pensare a chi li utilizza giornalmente.. per questi pericolosi servizi.. che ci potrebbero lasciare anche la pelle.., come molto spesso succede.. Pertanto li usano gli altri non loro.., loro stanno negli uffici.. seduti su poltrone firmate.. e in condizioni da paradiso terrestre.. Ma il gioco vale la candela come si dice.. perchè molte volte queste sono operazioni utili e tornano bene in caso di qualche "alto incarico particolare.. "

    Reply
  • 01/10/2014 at 11:58
    Permalink

    non e' piu' un'auto da pronto intervento e lo sappiamo.Come ha gia' detto qualcuno, con quell'auto non si corre, ci si adegua, si fa quel che si puo', ma quando c'e' un collega in forte difficolta' e ha bisogno di immediato aiuto perche' la sua vita e' in pericolo sapremmo andar piano e adeguarci?in quei casi si va a manetta a dare aiuto al collega, e' difficile pensare "vado piano perche' con quest'auto potrei farmi male".MORALE:quell'auto e' una bara, su ci siamo noi e non quei signori che l'hanno acquistata e ogni volta che la si usa facciamoci il segno della croce e si va in servizio

    Reply
  • 01/10/2014 at 09:40
    Permalink

    Tanto crepiamo noi mica i generali

    Reply
  • 01/10/2014 at 08:34
    Permalink

    Dovrebbero inserire la GIULIETTA, ha una tenuta addirittura migliore della159.. Cmq la bravo acquistata da persone normali ha una tenuta perfetta, il problema sono le bravo che danno alle fdo!

    Reply
    • 01/10/2014 at 13:41
      Permalink

      La Giulietta ha una pessima tenuta. Sbanda nell curve strette a bassa velocità…

      Reply
    • 26/10/2014 at 09:22
      Permalink

      Ok se ora iniziamo a dire cazzate siamo a posto!
      E' un'auto con una gran tenuta,é ai vertici della categoria..,poi non so come può comportarsi con le varie blindature di una gazzella,del resto vi state lamentando anche della bravo che in veste civile ha una buona guidabilitá…
      Evidentemente la speculazione maggiore la si ha proprio nell'adattamento da mezzo civile a gazzella

      Reply
    • 26/10/2014 at 09:24
      Permalink

      Ovviamente quando parlo dei vertici della categoria mi riferisco alla Giulietta

      Reply
  • 01/10/2014 at 04:23
    Permalink

    Concordo a pieno con Lorenzo…la bravo ed anche la 159 potrebbero diventare idonee solo con i dovuti accorgimenti..ricordiamoci che sono molto appesantite da blindature e stronzate varie quindi bisognerebbe adeguare in primis assetto e freni e secondariamente potenziare il motore, anche il miglior pilota si troverebbe in difficoltà nel portare al limite le nostre auto in dotazione e fidatevi io faccio rally da 8 anni e non ho mai guidato auto più schifose delle nostre…è inutile dire a noi del norm andate piano non ci sarebbe più motivo di chiamarci PRONTO INTERVENTO! Questo non significa che siamo incoscienti o pazzi perché tutti noi abbiam famiglia ma sappiamo anche che il nostro esser VELOCI può salvare una vita!

    Reply
  • 01/10/2014 at 03:52
    Permalink

    Ci vogliono macchine importanti come l'alfa 159, non voglio screditare la bravo ma non e' idonea per quel ruolo!! Invece una 159 e' grande veloce sicura tiene la strada ecc ecc. E se non la producono piu' si passi a audi bmw

    Reply
  • 30/09/2014 at 23:55
    Permalink

    Invece di acquistare gli f35…. spendessero i soldi per la sicurezza di chi difende il proprio paese e i cittadini mettendo davanti la propria vita per una manciata di pane.

    Reply
    • 01/10/2014 at 11:50
      Permalink

      Perché secondo te noi con gli f35 che facciamo giochiamo a risiko??? Ma finitela di fare la guerra tra poveri!

      Reply
  • 30/09/2014 at 23:19
    Permalink

    Mi riferisco ad anonimo che ha scritto "nn si corre…. se scappa amen" ma che cavolo dici???? Se scappa noi siamo addestrati e preposti cm organo competente ad inseguirli, bloccarli, identificarli e punirli come previsto dalla legge….Noi nn scegliamo di correre o meno…. In base agli interventi si deve correre xkè lo detta semplicemente l'emergenza stessa…. oppure andiamo piano se x esempio si sta pattugliando una zona tranquilla….Ci sono casi e casi. cmq sappi caro anonimo che nn siamo tutti dei coglioni, almeno l'80% di noi è molto responsabile e ben addestrato. Spero di essere stato chiaro… e ricordati che non usciamo x giocare a fare la formula 1. N.b. prima di scrivere rifletti. Un Carabiniere non anonimo, ma con un nome: Lorenzo B. Ciao.

    Reply
    • 01/10/2014 at 11:58
      Permalink

      Sai non credo che il suo non si corre fosse critico…ma costruttivo. L articolo sopra finisce dicendo che i generali aumentano non rischiano né la vita né processi ed i figli(noi) continuano a morire per 1300 euro al mese! A parte lo spirito di appartenenza e sacrificio…credo seriamente che bisogna smettere di fare cose che NON SI POSSONO FARE! Con il nostro attaccamento alla divisa gli risolviamo i loro problemi. Bisogna smettere di "buttare" il cuore oltre l ostacolo! Non ci sono EMERGENZE che valgono più della nostra vita e dell amore dei nostri cari…iniziamofda questo….UN MILITARE

      Reply
  • 30/09/2014 at 20:57
    Permalink

    Questa non è na macchina è un cesso, primo se uno è alto piu di un metro e ottanta non centra, la radio è sotto il tappetino, non ha la torcia portatile in dotazione, il separè è bullonato all' airbag laterale per la testa non ha il navigatore, pe non parla della tenuta di strada molto ambigua scuilibrata, è na scatola attrezzata alla meglio peggio, tanto ce lavoramo noi mica chi fa sti contratti.

    Reply
    • 30/09/2014 at 21:35
      Permalink

      ottima macchina all'origine, ma attrezzata da cani come solo gli italiani sanno fare

      Reply
    • 01/10/2014 at 00:08
      Permalink

      per allungare la corsa, togli i fermagli sulle slitta dei sedili.

      Reply
  • 30/09/2014 at 20:19
    Permalink

    X non parlare del taglia gambe posto sotto la radio ,o qel bullone ke sporge dal montante della portiera a rischio di sfondare il cranio in caso di sbandamento

    Reply
  • 30/09/2014 at 19:56
    Permalink

    Non possiamo uscircene dicendo che non si dovrebbe correre. chi sceglie questo mestiere ha nel DNA l'intervento. non si parla soltanto dell'inseguimento ma anche di ogni intervento dove qualcuno ha realmente te bisogno di un intervento immediato

    Reply
  • 30/09/2014 at 18:35
    Permalink

    Vero….veicoli non adatti al Reparto Nucleo Radiomobile. Io la guido quasi sempre e per esperienza quando sono ad un intervento di emergenza mi adeguo al veicolo, purtroppo non tengono strada nelle curve e la frenata si allunga di tanto in base alle Alfa 156 e 159.

    Reply
    • 30/09/2014 at 18:45
      Permalink

      Non si deve correre… Dobbiamo smetterla di fare gli eroi non ne vale la pena se scappa amen

      Reply
    • 01/10/2014 at 17:37
      Permalink

      Credo che tu abbia ragione ma vedi chi lo fà con passione neanche ci pensa all'eroismo, si parte e via

      Reply
    • 05/10/2014 at 14:24
      Permalink

      Io penso che la passione ti passa quando vedi/senti come va tutta la PA in generale.
      Uno sconquasso totale;ognono per la prorpia strada a cercare le soluzioni personali x se stessi – altro che Passione.
      La passione di fronte alla famiglia che ti aspetta cos'è se non un atto di stupido erosimo da strapazzo.?
      Sarei daccordo se tutto facessoro tutto, ma qui, tutti fanno tutto x se stessi e non x la collettività e allora? c'è "ancora" posto x la passione? Forse quando si è giovani, si è + gasati; ma quando esci di casa e hai accompagnato il tuoi figlia all'asilo e/o scuola il pensiero va a ritornare a casa, altro che alla passione. Come la passione di Giangrande?

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *