Carabinieri arrestati, duro comunicato dell’Arma: “sospensione dall’impiego e rigorosi provvedimenti disciplinari”

Pubblichiamo il comunicato del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – V Reparto – SM – Ufficio Stampa in merito ai sei militari arrestati a Piacenza.

Leggi anche Terremoto nell’Arma. Tutti i dettagli della conferenza stampa.

“In relazione all’inchiesta che ha interessato carabinieri in servizio a Piacenza è stata immediatamente disposta la sospensione dall’impiego nei confronti dei destinatari del provvedimento giudiziario nonché la contestuale valutazione amministrativa dei fatti per adottare, con urgenza, rigorosi provvedimenti disciplinari a loro carico.

L’Ama conferma totale sostegno all’autorità giudiziaria, sottolineando come i gravissimi episodi oggetto di indagine siano ulteriormente aggravati dall’incommensurabile discredito che gettano sull’impegno quotidianamente assicurato dai carabinieri al servizio dei cittadini e a tutela della legalità.” 

Il Ministro della Difesa, on. Lorenzo Guerini ha sottolineato: «Il Comandante Generale Nistri mi ha confermato di aver immediatamente assunto tutti i provvedimenti possibili e consentiti dalla normativa vigente nei confronti del personale coinvolto. Sono fatti inaccettabili, che rischiano di infangare l’immagine dell’Arma, che invece è composta da 110.000 uomini e donne che ogni giorno lavorano con altissimo senso delle Istituzioni al fianco dei cittadini. Sono loro il volto della legalità, a ciascuno di loro oggi esprimo la più profonda riconoscenza e vicinanza». 

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!