Carabiniere massacrato, l’aggressore condannato perde il reddito di cittadinanza

Avezzano. È stato condannato con rito direttissimo a tre anni e quattro mesi di reclusione, Gustavo Ferneli Morrobel Rodriguez, il dominicano che lo scorso mese si era reso protagonista di un’aggressione ai danni di un carabiniere di Avezzano ferendolo anche al volto. La sentenza, emessa dal giudice Daria Lombardi del tribunale di Avezzano, ha dunque confermato la richiesta del pubblico ministero che aveva accusato il dominicano di resistenza, lesioni e porto abusivo d’armi con recidiva.

Secondo la ricostruzione dei fatti, la pattuglia dei carabinieri era intervenuta per fermare l’uomo che stava andando in escandescenza in mezzo alla strada, minacciando i passanti. Gli investigatori hanno rinvenuto e sequestrato durante le indagini, subito dopo l’aggressione, un coltello a serramanico che era in possesso del dominicano. Utilizzato, secondo le indagini, già precedentemente nel tentativo di accoltellare un connazionale.

Dagli accertamenti è emerso anche che Morrobel Rodriguez aveva ottenuto ed era ancora beneficiario, al momento dell’aggressione, del reddito di cittadinanza. Il giudice ha quindi disposto nei confronti dello straniero, oltre alla custodia cautelare in carcere, anche la sospensione di tale beneficio economico, così come previsto dalla legge in caso di applicazione di misure cautelari personali.

Le motivazioni della sentenza emessa ieri al termine dell’udienza, a cui ha assistito in tribunale anche il comandante dei carabinieri della compagnia di Avezzano Pietro Fiano, sono state contestuali.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!