Carabiniere in congedo e moglie morti in casa da giorni

Francesco Esposito, 67enne carabiniere in congedo, e Fabiola Ciuffa sono stati trovati morti in casa nella serata di ieri. Moglie e marito che, secondo i primi riscontri, sarebbero morti nell’indifferenza. Un dramma che potrebbe infatti nascondere una storia di abbandono con i carabinieri della stazione Cecchignola che, tuttavia, non vogliono escludere nessuna pista sulle cause del doppio decesso.

L’allarme è stato lanciato ieri da un parente, preoccupato dal fatto che Francesco Esposito e Fabiola Ciuffa non rispondevano al telefono da più da giorni, almeno una settimana. Così, in via Abigaille Zanetta, si sono precipitati i vigili del fuoco che, aprendo la porta di casa, hanno fatto la macabra scoperta. 

I cadaveri di marito e moglie erano riversi sul pavimento. Sul posto sono così giunti anche i carabinieri. Stando ad un primo esame medico sul posto, sui corpi dei due coniugi non ci sarebbero segni di violenza.

Sarà però ora l’esame autoptico, in programma all’istituto di medicina legale di Tor Vergata a chiarire le cause del decesso del carabiniere in congedo e di sua moglie, e la data precisa del giorno della morte dei due. Secondo quanto emerso, inoltre, l’auto era non veniva più utilizzata da tempo. 

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!