CARABINIERE DENUNCIATO PER AVER SPARATO A MALVIVENTE IN FUGA: “DISTRUZIONE ARMAMENTO MILITARE”

Sul web circola un’immagine relativa ad un’informazione di garanzia della Procura Militare presso il Tribunale Militare di Roma a carico di un appuntato dell’Arma, per aver esploso dei colpi di pistola dopo la fuga di alcuni malviventi.

Si legge nell’informazione di garanzia: DISTRUZIONE DI OGGETTI DI ARMAMENTO MILITARE AGGRAVATA (artt. 47 nr.2 e 147 c.p.m.p.) perchè App.Sc CC in servizio pressa il NOIR M della Compagnia Carabinieri di (omissis) mentre cercava di impedire la fuga ud alcuni malviventi che avevano appena perpetrato un furto con scasso, al line di contrastare l’azione dei malviventi che avevano tentato di investirlo con e la loro autovettura, esplodeva a scopo intimidatorio cinque colpi con la pistola d’ordinanza (Beretta mod. 92 FS matricola – omissis-) così distruggendo altrettanto cartucce cal 9 l’fornitegli dall’amministrazione Militare e costituenti parte del suo armamento militare. Con l’aggavante di essere militare rivestito di un grado.

Ora non abbiamo conferme sull’autenticità dell’immagine. Se non fosse vera potrebbe, comunque, concretizzare l’ipotetico destino di un carabiniere alle prese con un malvivente. Per molti, si legge in alcuni gruppi Facebook, si tratterebbe di un atto dovuto a garanzia dei militari per altri l’emblema di una giustizia che non tutela le forze di polizia. A voi i commenti.

Leave a Reply

error: Content is protected !!