Carabiniere chiede i documenti durante un controllo, due minorenni gli rompono il naso

I carabinieri della compagnia di Cecina, su delega della procura dei minori, hanno denunciato un ragazzo e una ragazza, rispettivamente di 17 e 16 anni per i reati di oltraggio, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate in concorso per l’aggressione a due militari dell’Arma in servizio che avevano chiesto loro i documenti nell’ambito di un controllo di routine. I due giovani nei giorni scorsi si trovavano alla fiera che si svolge ogni anno ad ottobre nel centro cittadino di Cecina e che porta in città molte persone. I carabinieri stavano eseguendo dei normali controlli per garantire la sicurezza dell’evento quando due militari in borghese hanno visto i due minori assumere un atteggiamento strano. I carabinieri si sono avvicinati ai ragazzi e si sono identificati, chiedendo i documenti ai giovani per effettuare un controllo. I due minorenni si sono rifiutati di fornire i documenti e hanno iniziato ad offendere i carabinieri e, dopo aver sferrato un pugno contro uno dei carabinieri senza apparente motivo, hanno cercato di scappare tra la folla.

LEGGI ANCHE Poliziotta violentata a Napoli, stupratore ammette con una scrollata di spalle

LEGGI ANCHE Carabinieri, colonnello Mambor muore durante immersione

I militari dell’Arma hanno inseguito i due ragazzi e, una volta raggiunti, sono stati ancora oggetto di offese e di un nuova aggressione con pugni, calci, morsi e anche il lancio di alcuni sassi che hanno colpito al volto uno dei due militari. Nel frattempo sul posto sono arrivati i rinforzi che hanno aiutato i colleghi a fermare i due aggressori che sono stati portati illesi al comando di Cecina dove sono stati denunciati. Il Procuratore della Repubblica presso il tribunale dei minori di Firenze ha disposto una perquisizione a casa dei due giovani dove nell’abitazione del 17enne è stato trovato un coltellino a serramanico. I due militari aggrediti sono ricorsi alle cure mediche hanno riportato rispettivamente una prognosi di 20 giorni per «infrazione delle ossa proprie del naso, una contusione all’occhio sinistro, ferite abrase multiple e un trauma distorsivo del rachide cervicale» ed una prognosi 7 giorni per «contusioni multiple e trauma policontusivo».

error: ll Contenuto è protetto