BERLUSCONI ALLE FORZE DELL’ORDINE: “ASSUNZIONI, AUMENTI E PROMOZIONI”

Anche i militari in campagna elettorale. Tirati in ballo senza volerlo. Tutto è iniziato alcuni giorni fa quando, intervistato dall’emittente Telelombardia, Silvio Berlusconi ha spiegato che i militari italiani quando non impegnati in missioni internazionali trascorrono il tempo in caserma a giocare a carte. Una premessa per affermare che, se andasse al governo, il centrodestra utilizzerebbe tutto il personale delle forza armate per proteggere le città italiane.

La prima ad intervenire è Roberta Pinotti, ministra della difesa in carica. “Berlusconi – attacca/dimentica che i militari nelle strade delle principali città, in concorso alle forze di polizia, ci sono già e sono oltre 7000. Probabilmente il presidente Berlusconi è fermo ai tempi della sua giovinezza o ai beceri luoghi comuni propri dei film degli anni ’70”.

Poi Gasparri: “Berlusconi e Forza Italia hanno sempre votato per le missioni militari internazionali dell’Italia, hanno valorizzato il ruolo delle Forze Armate e del comparto sicurezza-difesa. Si deve al governo Berlusconi il riconoscimento della specificità che invece i governi di sinistra hanno calpestato con contratti miserevoli. Sono quei governi che hanno dato 5 miliardi ai clandestini e 5 euro di aumento alle Forze Armate”.

Ed infine la Meloni:”Non sono d’accordo con Berlusconi quando dice che i militari non impiegati nelle missioni di pace starebbero nelle caserme a giocare a briscola o ad annoiarsi”. “Tutti sanno – scrive la Meloni sulla sua pagina di Facebook – che gli organici dei nostri militari sono insufficienti, le dotazioni inadeguate e gli stipendi da fame. Non serve a nulla contribuire a delegittimare una delle pochissime Istituzioni nelle quali gli italiani ancora credono e sostenere l’aggressione mediatica della sinistra”.


Per “recuperare” i danni prodotti dalla gaffe, Silvio Berlusconi a Che Tempo Che Fa ha rivisto i termini della propria dichiarazione improntando un “nuovo” programma per le forze armate e le forze di polizia.

Tra i primi provvedimenti che un eventuale governo di centrodestra varerà, assicura il leader di Forza Italia, ci saranno proprio le assunzioni, le promozioni e gli aumenti salariali per forze dell’ordine e forze armate. “Posso annunciare avendo finito stamattina di fare i conti che pur avendo noi nel passato, nel mezzo di una forte crisi e delle richieste dell’Europa, bloccato il contratto per le forze dell’ordine e per i militari adesso siamo in grado di riprendere il percorso normale. Nei primi consigli dei ministri faremo una nuova assunzione, per completare gli organici e, secondo, faremo un consistente aumento degli stipendi; terzo, daremo di nuovo il via alle promozioni“.