Arresto cardiocircolatorio in caserma, militare rianimato dai colleghi guidati al telefono: il cuore riparte, ma è grave

Un militare di 45 anni, in servizio nel Terzo Reggimento Genio Guastatori di stanza a Udine, è stato soccorso questa mattina, 6 marzo, all’interno della caserma Berghinz dopo essere stato colto da un grave malore che ha provocato un arresto cardiocircolatorio. I primi a soccorrerlo sono stati tre suoi colleghi che hanno chiamato il numero di emergenza Nue112.

Un’infermiera della Sores ha seguito passo passo, fornendo al telefono tutte le informazioni necessarie per le manovre di rianimazione avviate dai colleghi del militare che hanno utilizzato un defibrillatore disponibile in caserma. Il cuore del 45enne ha ripreso a battere.

I militari che hanno eseguito le manovre salvavita hanno preso parte, peraltro, nel fine settimana appena trascorso, a un corso di aggiornamento organizzato a Piancavallo, incentrato sul soccorso sanitario avanzato in emergenza in area impervia. Gli equipaggi medico infermieristici giunti in caserma dopo poco hanno preso in carico il 45enne che è stato trasferito in codice rosso, con la massima urgenza, all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine.

Leggi al Costo di un Caffè: Senza Pubblicità e Con Contenuti Premium!

error: ll Contenuto è protetto