Antistress personalizzati, il regalo che piace a tutti

Alzi la mano chi, almeno una volta al giorno, soprattutto in contesto lavorativo – ma anche familiare e di coppia – non dice: “ma che stress”. Per fortuna il più delle volte non si tratta di una vera e propria patologia per la quale sarebbe importante il parere di un esperto, ma solo di momenti in cui la pressione delle cose da fare e da smaltire si fa sentire in maniera pesante. Un altro motivo di stress possono essere le notizie che quotidianamente giungono dai media – sono molte le persone che stanno subendo un disagio per via della situazione geopolitica – o magari perché si sta attraversando un periodo non troppo positivo dal punto di vista economico.

Per alleviare quel senso di malessere, se ovviamente non si tratta di una situazione che merita un consulto medico, possono essere utili gli antistress, oggetti morbidi, deformabili che, se manipolati, donano nell’immediato una condizione di benessere e di rilassamento, una vera e propria terapia prêt-à-porter a cui si può ricorrere facilmente e senza limitazioni. Non a caso, su moltissime scrivanie di abitazioni e uffici, antistress di tutte le forme e di tutti i colori fanno bella mostra di sé e aspettano il momento giusto per aiutare i possessori a scaricare la tensione e alleviare quello stato di agitazione, talvolta di ansia, che può caratterizzare momenti particolarmente full. In altre parole, gli antistress sono una vera e propria valvola di sfogo per scaricare quel mix di adrenalina in eccesso e agitazione che si accumula durante un periodo inteso di lavoro o di forte pressione e in cui si è particolarmente tesi.

In questo scenario, gli antistress personalizzati possono essere un’ottima soluzione, ma anche una idea regalo diversa dall’ordinario per clienti, dipendenti, fornitori: un piccolo omaggio che al tempo stesso risulta originale, economico e anche utile e che si farà notare e che molto difficilmente non sarà gradito da tutti coloro che lo riceveranno.

Gli effetti benefici sull’immagine aziendale

Si diceva che, proprio per la frenesia e i ritmi concitati che caratterizzano i giorni nostri, gli anti stress personalizzati sono articoli promozionali perfetti da regalare che, avendo un effetto benefico su chi li utilizzerà, avranno come risultato indiretto il buon ricordo di chi li ha omaggiati, con evidenti ricadute positive sull’immagine e sulla percezione dell’azienda all’esterno. Non solo; poiché si tratta di un oggetto che non richiede grandi investimenti, possono essere anche un piccolo cadeau per i dipendenti: un modo economico e simpatico per fare team building, per creare un clima di complicità tra direzione e dipendenti, uno strumento per accorciare le distanze e per far percepire ai propri collaboratori che la loro salute psicofisica è un aspetto che sta a cuore al management aziendale.

E, perché no, anche il pretesto per sdrammatizzare delle situazioni di incomprensioni o di disagio che magari si sono acuite anche a causa della pandemia, del conseguente smart working e dei più recenti rientri alla cosiddetta normalità.

Dunque sono davvero tante le occasioni e le motivazioni che possono spingere a scegliere di omaggiate un antistress personalizzato: Si tratta però di capire quale antistress scegliere e perché.

Non tutti gli antistress sono uguali

Naturalmente non esiste un solo modello di antistress e pertanto, la prima domanda da porsi se si opta per questo gadget, è la seguente: qual è l’antristress che meglio rappresenta l’azienda che lo dona e che veicola un messaggio positivo? In altre parole, come si sceglie l’antistress personalizzato perfetto? La buona notizia è che, anche se si tratta di un oggetto semplice ed economico, l’offerta disponibile nelle aziende che li commercializzano è diversificata, e pertanto si può spaziare. Ma è importante rivolgersi ad aziende specializzate che non solo hanno un portafoglio ampio, ma sono in grado anche di svolgere una consulenza che porterà a scegliere l’oggetto che meglio si addice a rappresentare sì un piccolo omaggio, ma non per questo non pensato.

Forme, colori, loghi

Vendendo al dunque, gli antistress personalizzati possono essere scelti in base alla forma, al colore, o a entrambi. E, soprattutto, possono essere customizzati con loghi, claim o slogan della propria impresa. Un grande classico, nell’universo degli antistress, sono le palline di varie dimensioni, ma le aziende maggiormente specializzate e attrezzate di sicuro hanno a catalogo anche antistress di diverse forme, per esempio cuori, solidi geometrici, nuvole, lampadine e molto altro.

Per personalizzare al massimo l’antistress, il consiglio è di sceglierlo in base a un colore che sia anche simbolico, per esempio capace di evocare visivamente l’azienda il che, detto in parole più semplici, significa che se l’insegna di un’azienda è arancione, anche l’antristress potrebbe essere scelto di quel colore. Oppure, nel caso in cui si voglia aggiungere il logo aziendale, meglio scegliere il colore del gadget in modo che valorizzi ed enfatizzi i colori del marchio. In ogni caso, per la personalizzazione degli antistress, conviene seguire i consigli delle aziende esperte nella loro commercializzazione: gli antistress promozionali possono infatti essere incisi con dei laser, oppure può essere impiegata la tecnica della tampografia o, anche, il transfer digitale, ma non è facile decidere in autonomia. Non esiste infatti una tecnica migliore o peggiore, ma si impiega quella più pertinente in funzione di diversi criteri da stabilire e condividere insieme al fornitore di fiducia.

error: ll Contenuto è protetto