Allarme sicurezza a Milano, scontro tra Chiara Ferragni e il sindaco Sala

Tramite un aggiornamento nelle sue storie Instagram, Chiara Ferragni ha lanciato un allarme sul grande numero di rapine in casa, ai negozi e a persone in strada nella città meneghina. Duro il commento del sindaco Sala.

“Non rispondo all’allarme sulla sicurezza a Milano lanciato dall’influencer Chiara Ferragni. Le mie risposte sono sempre attraverso il lavoro. Lavoreremo ancora di più. Non condivido quello che lei dice, ma capisco che sia un tema delicato e che c’è una sensibilità della città”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine di un evento per i trent’anni della Fondazione Cariplo, rispondendo alle critiche arrivate mercoledì tramite Instagram da Ferragni. “Sono angosciata e amareggiata dalla violenza che continua a esserci a Milano“, ha scritto l’imprenditrice, parlando di “una situazione fuori controllo” e facendo appello al primo cittadini affinché intervenga.

“È un periodo difficile. Nel colloquio quotidiano con i sindaci delle grandi città del mondo problematiche del genere sono all’ordine del giorno. Cercheremo di fare ancora di più, ovviamente non per deresponsabilizzarci ma precisando che la sicurezza dipende anche dall’opera del Ministero. In questi giorni risentirò il ministro Lamorgese”, ha aggiunto il sindaco.

Sala ha spiegato di non considerare “la situazione drammatica ma degna di attenzione. Ritornerò a parlare con Lamorgese, cercheremo di rifare il punto sulle forze che arriveranno a Milano. Come avete visto noi stiamo facendo la prima parte, le prime assunzioni le abbiamo fatte, entro dicembre altri 120 agenti saranno messi in campo“. Le forze promesse dal ministro dell’Interno sono arrivate “in parte, ma voglio capire quando arriveranno” nella loro totalità.

Fonte Adnkronos

Source link

Commenti Facebook
error: Content is protected !!