AGGUATO IN VILLA: MUORE IL PROPRIETARIO, FERITO CARABINIERE

Non ce l’ha fatta Gabriele Raimondi, il 47enne di San Giusto Canavese rimasto ferito nell’agguato di ieri pomeriggio in strada San Giorgio a Montalenghe. L’uomo è deceduto in nottata. E’ stato colpito in pieno durante la sparatoria che si è verificata in una villetta alle 17.30 di sabato: un commando armato è sceso da un furgone bianco e ha sparato. Un agguato in piena regola. Raimondi è stato trasportato d’urgenza in ospedale dove è morto a causa delle ferite riportate. Le sue condizioni sono sembrate disperate fin da subito.
Ferito nell’agguato anche un carabiniere del nucleo operativo di Ivrea che, già ieri sera, ha ricevuto in ospedale la visita del comandante provinciale dell’Arma, il colonnello De Santis. Il militare sta bene: è stato colpito di striscio. Il carabiniere, insieme a un collega, era intervenuto nell’abitazione della sparatoria dopo la richiesta del proprietario, che aveva notato sui muri dei fori probabilmente provocati da proiettili in una presunta aggressione della sera precedente. Mentre i militari erano lì è arrivato anche il commando armato.
Per il momento del furgone nessuna traccia. Le indagini, estremamente delicate visto quello che è successo, sono al momento in corso.