AGENTI E MILITARI AGGREDITI DA VENDITORI ABUSIVI

Agenti e militari aggrediti da un gruppo di venditori abusivi a San Simeon. Bilancio: un denunciato e due feriti. Continua ad essere alta la tensione tra venditori abusivi e appartenenti alle forze dell’ordine. Anche domenica, questa volta in piazza San Marco, c’erano stati momenti di tensione tra abusivi e appartenenti all’associazione carabinieri in concedo che controllano, volontariamente, l’area Marciana.

Una ventina di giorni fa, invece, ad avere la peggio era stato un finanziere aggredito da abusivi in Riva degli Schiavoni.
Ieri pomeriggio erano da poco passate le 15, una pattuglia composta da un poliziotto del commissariato di San Marco e due militari del Reggimento Serenissima dei lagunari stavano controllando la zona di San Simeon, davanti alla stazione di Santa Lucia, ma dall’altra parte del canal Grande. Si tratta di una zona battuta parecchio dai venditori abusivi. In particolare di venditori di borse e occhiali da sole. La pattuglia è arrivata nei pressi della chiesa mentre due venditori abusivi avevano ancora la loro merce esposta. Il loro “palo” non ha fatto in tempo ad avvisarli. Gli uomini in divisa hanno subito raccolto la mercanzia esposta, mentre uno dei due venditori è scappato l’altro ha cercato di recuperare la propria merce. Ne è nato un parapiglia non da poco. In soccorso all’abusivo sono arrivati anche altri venditori che hanno cercato di circondare poliziotto e militari per recuperare la mercanzia. Nel frattempo la centrale operativa della Questura aveva inviato sul posto altre pattuglie. Alla vista degli altri poliziotti gli abusivi sono scappati. I poliziotti sono riusciti a bloccare il primo venditore, quello che aveva cercato di recuperare la sua merce una volta sequestrata dalla pattuglia.
Portato in Questura l’abusivo è stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. All’ospedale si sono fatti medicare uno dei due militari e il poliziotto. Il lagunare è stato giudicato guaribile in una settimana.
Il 6 di luglio l’episodio più grave. Una pattuglia della Guardia di Finanza sequestra la merce esposta sulle lenzuola e i militari vengono aggrediti dai venditori abusivi. È avvenuto in riva degli Schiavoni, di fronte a centinaia di persone. I finanzieri dei Baschi verdi – i gruppi di pronto intervento – sono intervenuti per cercare di arginare il fenomeno del commercio abusivo di borse e accessori nei pressi del Ponte della Pietà, dove hanno fermato alcuni abusivi e hanno cominciato a sequestrare loro la merce. La vivace protesta degli abusivi però si è presto trasformata in un’aggressione con un finanziere che ha rischiato di finire in acqua, spintonato e preso a gomitate dai venditori. Sul posto, in supporto ai militari, sono intervenuti anche i carabinieri della caserma di San Zaccaria.
Fonte: Nuova Venezia– Carlo Mion

Leave a Reply

error: Content is protected !!