Agente di Polizia aiuta una ragazza in difficoltà a partorire: il bimbo porta il suo nome

Il bambino, nato ieri 5 agosto 2022 a Napoli, porterà per tutta la vita il nome e il ricordo dell’agente di Polizia che ha aiutato la madre, che era da sola a in difficoltà, a partorire. Si chiama Marco e sta benissimo, come si vede nella foto in braccio al poliziotto.

Erano quasi le due del mattino del 5 agosto, quando gli agenti di Polizia Marco e Luca, in forze alla squadra volanti del Commissariato San Ferdinando di Napoli, si trovavano a transitare a bordo della loro auto di servizio in via Pallonetto a Santa Lucia.

Nel silenzio della notte, hanno udito le urla di una donna provenienti da un appartamento poco distante. Così hanno fermato l’auto e si sono precipitati all’interno del palazzo dove, su un pianerottolo, hanno trovato una ragazza da sola in procinto di partorire.

I due agenti hanno confortato la futura mamma, hanno chiamato l’ambulanze e, in attesa dell’arrivo del personale del 118, l’hanno accompagnata in strada per velocizzare il suo trasferimento in ospedale.

Poi, con la volante, hanno scortato l’ambulanza fino in ospedale, dove la donna ha partorito un bellissimo maschietto.

Per ringraziare l’agente di Polizia che l’ha aiutata in un momento così bello ma così difficile, la giovane donna ha deciso di chiamare suo figlio Marco, proprio come quel poliziotto che ha avuto la sensibilità di fermarsi e supportarla.

L’agente Marco e il suo collega sono poi andati all’ospedale a trovare la mamma e il bimbo, entrambi in perfette condizioni di salute. E lì hanno scoperto la sorpresa che la donna ha voluto fargli.

La storia è stata presa a cuore da tutto il personale del commissariato San Ferdinando, che ha deciso di omaggiare la donna con un mazzo di fiori.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!