Affonda barca, militare della guardia costiera si butta in mare e salva un uomo e tre bambini

Tre bimbi e un uomo hanno rischiato di annegare dopo che la piccola barca su cui si trovavano è affondata. E’ accaduto ieri pomeriggio lungo il litorale di Vaccarizzo, e solo l’intervento di un aero-soccorritore marittimo dalla Base aeromobili Nucleo aereo e sezione Volo elicotteri Guardia costiera etnea ha scongiurato il peggio. L’uomo, libero dal servizio e in spiaggia con la famiglia, ha notato a poche centinaia di metri dalla costa l’imbarcazione, con i quattro a bordo, che improvvisamente ha iniziato a imbarcare acqua, affondando in pochi secondi e lasciando tutti gli occupanti in balia della corrente.

L’uomo si è così tuffato in acqua, raggiungendo a nuoto l’adulto già in difficoltà e con aggrappati due bambini. Dopo aver recuperato i due minori e averli portati in salvo sulla battigia, l’aero-soccorritore è rientrato di nuovo in acqua per completare il salvataggio degli altri due. Ma mentre recuperava un’altra bambina ha notato nei pressi dello scafo semi sommerso dell’imbarcazione l’uomo svenuto che galleggiava a pochi centimetri dalla superficie. A questo punto tenendo la piccola ben salda in braccio, ha recuperato anche il quarto naufrago, iniziando le manovre di rianimazione sino all’arrivo di un pattino di salvataggio, di un locale stabilimento balneare, che ha trasportato a riva il malcapitato. Tutti e quattro sono stati affidati alle cure dei sanitari nel frattempo arrivati in spiaggia.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!