Achille Lauro: “Carabinieri frustrati e falliti”

“È ignobile il presunto cantante Achille Lauro che in suo spregevole video definisce frustrati e falliti i carabinieri, che a differenza di quanto fa lui, onorano ogni giorno la Patria italiana. Frustato e fallito è lui. Vanno biasimati Amadeus e Salini e quanti con loro promuovono e proteggono questo squallido soggetto. Che orrore questa gente, che dovrebbe stare lontana dai palchi dalle telecamere. Lo denuncerò per le offese ai carabinieri e con lui tutti i guitti Rai che lo proteggono”.

È quanto afferma Maurizio Gasparri in merito ad un video di Achille Lauro che risale al 2018, in cui definisce “frustrati e falliti” i carabinieri per delle perquisizioni fuori dal Vulci Live Fest, dove il cantante avrebbe dovuto esibirsi: la performance è poi saltata a causa del maltempo.

“Al festival di Vulci, vicino Montalto di Castro – dice nel video l’interprete di Rolls Royce e di Me ne frego -, è successa una cosa raccapricciante, imbarazzante, disgustosa e al limite dell’umanità. Non parlo della tremenda alluvione che purtroppo ha impedito l’esibizione di tutti gli artisti. Parlo dei carabinieri fuori dal festival. Ho assistito personalmente a perquisizioni, alle quattro del pomeriggio, a dei bambini per delle cartine in tasca, fatte da 40enni e 50enni. Carabinieri frustrati, falliti. Se la prendono con dei bambini che vanno a vedere tranquillamente un concerto. Terrorizzandoli, calpestando la cultura, l’arte e l’espressione artistica. Tutto ciò per due canne di merda”.

“Non stiamo parlando – conclude Lauro – di abuso di stupefacenti pesanti. Non stiamo parlando di traffico di stupefacenti. Stiamo parlando di divertimento, nei limiti dell’intelligenza. E di persone di cinquant’anni che se la prendono con dei minorenni”.