VIDEO – Sequestrano un chiosco abusivo a Napoli, vigili accerchiati e picchiati da un centinaio di persone

Cinque agenti della Polizia Municipale di Napoli sono stati accerchiati e aggrediti da un gruppo di cittadini di origine straniera a piazza Garibaldi ieri sera. I cinque non hanno riportato ferite gravi, ma si sono recati in ospedale per i controlli del caso dopo l’aggressione. Sul posto, invece, si sono vissuti momenti di alta tensione: alla fine il gruppo è stato disperso grazie all’intervento di altre pattuglie accorse sul posto. Bersagliata di cibo anche l’automobile degli agenti, ma nessun grave danno alla vettura. Proprio un controllo a del cibo venduto in strada sarebbe stato il casus belli che ha provocato la deflagrazione degli animi.

L’aggressione durante i controlli


Secondo quanto ricostruito finora, gli agenti erano arrivati attorno alle 20.45 nei pressi di via Bologna, a ridosso di piazza Garibaldi, per dei controlli di routine al mercatino locale che si sviluppa soprattutto nel fine settimana: qui, una donna di origine nigeriana di 30 anni stava vendendo cibo da asporto senza autorizzazione. Mentre però gli agenti hanno provato a sequestrare il tutto, la donna ha iniziato a urlare, lanciando anche cibo (prevalentemente zuppe) contro l’automobile degli agenti. Le urla della donna hanno iniziato ad attirare però altre persone presenti in zona, tutti cittadini di origine straniera: almeno un centinaio quelli che sono accorsi sentendo la donna urlare. Gli agenti, in inferiorità numerica, hanno allertato così la centrale: l’intervento di altre pattuglie ha consentito di disperdere la folla, che aveva accerchiato e malmenato i cinque agenti.

Nappi (Lega): “Taser anche per i vigili”


“Basta con il fenomeno indegno del suk abusivo che si svolge tutte le notti in Piazza Garibaldi”, ha tuonato Severino Nappi, consigliere regionale e coordinatore della città metropolitana di Napoli della Lega, “si tratta di uno dei tanti episodi, che emerge soltanto grazie all’attenzione, alle denunce, e al lavoro che la Lega svolge sul territorio, altrimenti sarebbe passato sotto silenzio. La situazione nella zona della stazione centrale è totalmente fuori controllo, chiediamo che anche gli agenti di polizia municipale siano dotati di taser, per garantire l’incolumità di chi è chiamato a far rispettare la legge”.


Musto (Manfredi Sindaco): “Totale appoggio dal Comune”


“Esprimo la mia totale solidarietà al corpo della Polizia Municipale Napoletana e all’Unità Operativa San Lorenzo per l’increscioso attacco subito”, ha commentato invece Luigi Musto (Lista Manfredi Sindaco), consigliere comunale e presidente della Commissione Lavoro e Politiche Giovanili del comune di Napoli, “Un gesto criminale di sconsiderati, abusivi, extracomunitari, che non vogliono accettare regole e credono di farla da padroni. Ho avuto un colloquio telefonico con il Comandante in loco, gli ho assicurato il mio totale appoggio ai tavoli del Comune per la richiesta di più uomini, mezzi, dotazioni taser già in uso ad altre forze di polizia, oltre a sinergie tra loro, che non pregiudichino il gran lavoro che svolgono in questo e in tanti altri punti nevralgici della città”.

 

Commenti Facebook
error: Content is protected !!