Ultimo: “Le divise ricordano il sangue versato per il Paese”. Dalla Chiesa: “Ha paura della divisa chi ha qualcosa da nascondere”

Hanno sollevato non poche polemiche le affermazioni della scrittrice Michela Murgia sulla divisa, indossata in ogni occasione, dal Generale Figliuolo.

“Se lei non ha mai visto immagini di terremoti, alluvioni, immagini di persone arrampicate in montagna salvate dai vigili del fuoco o dei carabinieri; se lei non ha mai visto immagini di uomini in divisa che sono vicini alla popolazione è un problema suo. Probabilmente deve andare da un oculista – attacca Dalla Chiesa su Adnkronos.

La conduttrice è netta sulla divisa portatrice di timore: “Non credo che condizioni nessuno se non sé stessa – scandisce -. La gente non è con lei. La gente ha capito benissimo che la figura del generale Figliuolo è una figura di alta istituzione. Ha paura chi ha qualcosa da nascondere“. In cauda venenum: “Di arroganza e di un certo tipo di frustrazione e di aggressività non abbiamo bisogno. Ci serve pacificazione, solidarietà”. E poi, “abbiamo accettato Arcuri e non accettiamo il generale Figliuolo? Ma stiamo scherzando?”...

Capitano Ultimo: “Le divise ricordano il sangue versato per il Paese…”

“Rispetto le idee di tutti, ma a me le divise ricordano il sangue versato per questo Paese. E dal sangue di quelle divise è nata questa Repubblica: questa Costituzione, che difenderemo fino alla fine”. A dirlo all’AdnKronos, replicando alle affermazioni di Michela Murgia, è il colonnello Sergio De Caprio, alias ‘Capitano Ultimo’.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!