Spray al peperoncino, carabinieri e poliziotti “armati” da lunedì a Roma, Milano e Napoli

Partirà lunedì prossimo la sperimentazione dello spray urticante al peperoncino per polizia a carabinieri.

Il via libera agli “strumenti di dissuasione e autodifesa all’Oleroresin capsicum” è stato disposto da un decreto del capo della Polizia, Alessandro Pansa. La sperimentazione – che riguarderà Roma, Milano e Napoli – durerà sei mesi, fino al 10 agosto 2014.

L’ok al Capsicum e’ stato dato dal Dipartimento della pubblica sicurezza al termine di una serie di verifiche fatte da un apposito gruppo di lavoro.Gli spray urticanti sono stati consegnati a poliziotti e carabinieri addestrati all’uso, con la collaborazione di personale medico della polizia. Se la sperimentazione darà risultati positivi l’uso sara’ allargato. C’e’ un preciso disciplinare che regola l’impiego dello “strumento di dissuasione”, che potrà scattare, si precisa, “a fronte di un’azione violenta, di resistenza attiva rivolta contro l’operatore di polizia o altre persone coinvolte negli scenari operativi quando ogni tentativo di mediazione, dialogo o negoziazione sia fallito”.
Lo spray urticante provoca una forte irritazione agli occhi, con un immediato e violento bruciore e vi possono essere difficolta’ respiratorie. Il risultato e’ l’immobilizzazione dell’aggressore. Gli effetti della sostanza si attenuano lavando gli occhi con acqua. In quantita’ modeste come quelle indicate dal decreto, lo spray e’ innocuo per la salute. (Ansa)