Muore la prima guida alpina donna dell’Esercito italiano, Caporal Maggiore Hosquet

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano, esprime a nome dell’Esercito e suo personale “il più profondo cordoglio e sentimenti di vicinanza” ai familiari del Caporal Maggiore Scelto Simona Hosquet, scomparsa oggi a causa di un tragico incidente in montagna nei pressi di Valtournanche (AO).

La Forza Armata tutta si stringe nel dolore attorno alla famiglia deI Caporal Maggiore Scelto Hosquet.
Simona Hosquet, 30 anni, originaria di Aosta, dal 2002  in servizio presso il Centro Addestramento Alpino dell’Esercito di Aosta, era guida alpina militare e istruttore militare di sci.
Già atleta della squadra nazionale italiana juniores, nelle stagioni 2003 e 2004 ha conquistato il titolo di campionessa italiana di staffetta ed una medaglia d’argento tricolore nella prova individuale sui 5 km a tecnica classica.
Terminata la carriera agonistica, è stata impiegata nella Sezione Sci Alpinistica del Reparto Attività Sportive occupandosi della formazione in montagna a favore di tutti i reparti della Forza Armata e degli Eserciti Esteri.
Nel 2007 è diventata la prima donna soldato a conseguire la qualifica di istruttore militare scelto di sci e alpinismo.