Soldatesse con i tacchi alle prove di una parata militare: è polemica in Ucraina

Hanno suscitato non poca indignazione alcune immagini diffuse dal ministero della Difesa di Kiev che immortalano delle soldatesse ucraine con i tacchi mentre si esercitano per una parata militare. Nelle foto, le donne marciano perfettamente allineate indossando scarpe a mezzo tacco invece dei tradizionali stivali. L’idea non è piaciuta a diverse parlamentari vicine all’ex presidente Petro Poroshenko ed è stata aspramente criticata sui social.

Come riporta il Guardian, la parata in questione è quella che si terrà il 24 agosto per il 30esimo anniversario dell’indipendenza del Paese dopo il crollo dell’Unione Sovietica. “Oggi, per la prima volta, l’esercitazione si svolge con scarpe con i tacchi – ha commentato la cadetta Ivanna Medvid, secondo quanto riporta il sito di informazione del ministero della Difesa, ArmiaInform – È leggermente più difficile rispetto agli stivali dell’esercito, ma ci stiamo provando”. 

Le reazioni in Parlamento

Le parlamentari hanno invitato il ministro della Difesa a indossare lui stesso le scarpe con i tacchi alla parata. “È difficile immaginare un’idea più idiota e dannosa”, ha detto Inna Sovsun, del partito Golos, sottolineando che “le soldatesse ucraine – come gli uomini – rischiano la vita” e “non meritano di essere derise”. Oltre 31mila donne prestano servizio nelle forze armate ucraine, di cui oltre 4mila sono ufficiali. 

Sui social

La scelta delle calzature ha suscitato un’ondata di critiche anche sui social media. “La storia di una parata con i tacchi è una vera vergogna”, ha detto su Facebook il commentatore Vitaly Portnikov, sostenendo che alcuni funzionari ucraini hanno una mentalità “medievale”. Un altro commentatore, Maria Shapranova, ha accusato il ministero della Difesa di “sessismo e misoginia“: “I tacchi alti sono una presa in giro delle donne imposta dall’industria della bellezza”, ha scritto.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!